Juventus e Inter, attacco a Dybala: “So già cosa farà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:24

Tiene banco il caso Dybala in casa Juventus, ancora in ballo il rinnovo dell’argentino: spunta la chiave di lettura polemica

Dopo la vittoria in campionato contro l’Udinese, utile per rimanere in scia alla zona Champions, la Juventus domani esordirà in Coppa Italia contro la Sampdoria. In una stagione che si sta rivelando complicata e in cui è già sfuggito il primo trofeo, la Supercoppa, anche la coppa nazionale è un obiettivo importante da perseguire, provando a bissare il trionfo dello scorso anno.

Futuro Dybala, l'annuncio esplosivo: "E' tutto un bluff"
Paulo Dybala © LaPresse

L’ambiente, in ogni caso, non è particolarmente sereno, dopo l’esplosione del caso Dybala, con tanto di esultanza polemica dopo il gol. Come raccontato da Calciomercato.it, dopo il rinvio per il rinnovo, Dybala non ha gradito ma non ha ancora preso nessuna decisione. Situazione decisamente in bilico, anche per l’inserimento dell’Inter, pista concreta per Dybala come dichiarato a CM.IT da Miccichè, ex vicepresidente del Palermo. Bisogna prestare grande attenzione a tutti i possibili sviluppi, la vicenda legata alla ‘Joya’ può avere grandi ripercussioni per il futuro prossimo della Juventus. Ma al giocatore, arriva un attacco frontale.

Dybala e l’Inter, Bargiggia sicuro: “Non hanno la forza”

Futuro Dybala, l'annuncio esplosivo: "E' tutto un bluff"
Beppe Marotta © LaPresse

Il giornalista Paolo Bargiggia, ospite del programma ‘1 Football Club’ condotto da ‘1 Station Radio’, ha rilasciato dichiarazioni piuttosto caustiche. Innanzitutto sull’inserimento dei nerazzurri: “All’Inter fa gioco destabilizzare la Juventus perché hanno obiettivi comuni su Scamacca e Frattesi e Marotta non vede l’ora. L’Inter però non è nelle condizioni di fare una proposta vera a Dybala”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, lo svincolato top ha scelto: Juventus più vicina. E l’Inter…

E ce n’è anche per Dybala, come detto. “La Juve dopo il CDA, tra un mese, gli farà un’offerta al ribasso – ha proseguito Bargiggia – Se non cambieranno le cose, conoscendo lui, la sua pigrizia e il fatto di non essere un cuor di leone, potrebbe accettare. A meno che la Juve non deciderà di liberarsene. Barcellona e Tottenham sarebbero i club più fattibili. Dico che non è un cuor di leone nell’accettare le sfide perché rifiutò già lo United facendo saltare lo scambio con Lukaku“.