L’ultimatum di Cristiano Ronaldo | Con lui in panchina sarà addio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

Continuano le ombre sul futuro al Manchester United di Cristiano Ronaldo, ma il bomber sembra aver già deciso cosa fare in estate

In terra inglese proseguono le indiscrezioni sul futuro di Cristiano Ronaldo. Nonostante le buone prestazioni suggellate da 14 gol e 3 assist in 21 presenze, un contratto in scadenza a giugno 2023, il portoghese starebbe valutando l’addio al Manchester United a fine stagione. Il suo rapporto con l’allenatore Ralf Rangnick non sembra infatti dei migliori e in caso di conferma del manager a fine campionato, le strade del portoghese e degli inglesi potrebbero dividersi.

Cristiano Ronaldo ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Buffon, frecciata a Ronaldo: “Con lui la Juve ha perso il suo DNA”

Cristiano Ronaldo, riporta il ‘Daily Star’, starebbe valutando il suo futuro al Manchester United in attesa di scoprire chi sarà il prossimo allenatore a tempo indeterminato. Nonostante il contratto fino al 2023, dunque, il bomber ex Juventus potrebbe lasciare lo United questa estate se non sarà d’accordo con la nomina dirigenziale. E la notizia aumenterà di molto la pressione sul nuovo amministratore delegato Richard Arnold affinché prenda la giusta decisione.

LEGGI ANCHE >>> Polveriera Manchester United, Cristiano Ronaldo ‘umiliato’ dal compagno

Calciomercato, Cristiano Ronaldo ha deciso: via dallo United con Rangnick in panchina

Cristiano Ronaldo ha già ricevuto la proposta di Jorge Mendes di lasciare lo United
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Ralf Rangnick, dal canto suo, ha ricevuto la carica ad interim a fine novembre e, la prossima stagione, dovrebbe assumere il ruolo di ‘Senior Football Advisor’ all’Old Trafford con un contratto di due anni. Dopo l’ultima sconfitta contro il Wolverhampton, i Red Devils sono attualmente settimi in Premier League a meno due punti dal Tottenham, che deve però recuperare una partita. In Champions League, invece, hanno fatto accesso agli ottavi di finale dove incontreranno l’Atetico Madrid.

LEGGI ANCHE >>> Attacco a Cristiano Ronaldo: “Stravolge gli equilibri. E’ un egoista”

Tuttavia, sebbene Rangnick non sia considerato a tempo pieno per il prossimo lavoro, Ronaldo avrebbe fatto sapere che non sosterrebbe la nomina del tedesco. Il dirigente Arnold, che sostituirà il vicepresidente esecutivo uscente Ed Woodward quando si dimetterà l’ 1 febbraio, guiderà la ricerca del club per il prossimo allenatore.