Inter, Lukaku e il messaggio UFFICIALE al Chelsea: “Chiedo scusa a tutti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:38

Romelu Lukaku torna a parlare, stavolta con toni decisamente diversi nei confronti del Chelsea

Romelu Lukaku è stato al centro della bufera dopo le parole con cui aveva espressamente condiviso la sua insoddisfazione per la situazione al Chelsea, dove è stato poco protagonista, e il desiderio addirittura di tornare all’Inter. Le dichiarazioni del belga hanno fatto il giro dell’Europa, facendo ovviamente infuriare sia i tifosi Blues che Tuchel.

lukaku chelsea scuse video 04012021
Lukaku © Screen Chelsea FC

LEGGI ANCHE >>> Terremoto Lukaku: “Debolezza e arroganza, ha mollato”

Lukaku ha chiesto scusa all’Inter e ai suoi tifosi, non riscuotendo tuttavia troppo successo e comprensione nella Milano nerazzurra, con tanto di striscione decisamente poco conciliante. Da lì anche le parole del manager del Chelsea Tuchel, non contento dell’uscita del suo calciatore che poi è stato escluso dalla sfida contro il Liverpool. Chiaro come anche le voci di calciomercato l’abbiano fatta da padrone, tra il ritorno comunque difficilissimo se non impossibile all’Inter, il rifiuto a Juventus e Milan, e la cessione con Tottenham o altri in prima fila. Il Chelsea ha fatto subito sapere di avere intenzione di cederlo a gennaio, l’unico obiettivo era quello di sanare la frattura e in questi minuti un primo passo è stato fatto.

Inter, le scuse di Lukaku al Chelsea: “Mi dispiace, non era il momento giusto”

lukaku chelsea scuse video 04012021
Lukaku © LaPresse

Attraverso i canali ufficiali del club, infatti, Romelu Lukaku ha chiesto scusa ai tifosi del Chelsea e al club, con un videomessaggio e un’intervista ‘dedicata’. “Mi dispiace per il caos che ho creato. Conoscete il legame che ho con questo club, fin dall’adolescenza. Capisco però perfettamente la vostra delusione e so che adesso dipenderà da me riconquistare la vostra fiducia. Io farò del mio meglio per mostrare il mio impegno ogni giorno in allenamento e in partita”, le dichiarazioni del belga. “Mi scuso con l’allenatore, l’ho fatto anche con i miei compagni e con la dirigenza, perché penso che non fosse il momento migliore. Adesso voglio voltare pagina, guardare avanti e iniziare a pensare a vincere le partite a aiutare la squadra con le migliori prestazioni possibili”, aggiunge Lukaku.

L’attaccante classe ’93 racconta gli ultimi giorni: “Sono stati piuttosto frenetici, il motivo potete capirlo, ma anche a livello personale con il Covid. Stavo cercando di rientrare in squadra, nelle ultime due partite ho cercato di aiutare i miei compagni a vincere. Capisco perfettamente cosa è accaduto, penso che avrei dovuto essere molto più chiaro nel mio messaggio. L’intervista – sottolinea Lukaku – era fatta per salutare i tifosi dell’Inter, non per mancare di rispetto a quelli del Chelsea, o alla società, i compagni e il tecnico. Il Chelsea ha fatto un grande sforzo per riportarmi qui ed era la mia missione da quando me ne sono andato”.