Inter, Lukaku apre al clamoroso ritorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44

Inter, Romelu Lukaku apre al clamoroso ritorno in nerazzurro: le parole per i tifosi del club meneghino

“Ho sempre detto di avere l’Inter nel cuore, tornerò a giocare lì”. A parlare è Romelu Lukaku. Il centravanti belga attualmente al Chelsea si è soffermato a parlare del suo trasferimento in estate che lo ha riportato a vestire la maglia dei ‘Blues’ lasciando l’Inter dopo essere stato uno dei trascinatori del 19esimo scudetto nerazzurro.

Inter, Lukaku apre al ritorno
Lukaku © LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Inter, Inzaghi ritrova la squadra dopo le vacanze | Cinque assenti ad Appiano

Lukaku è stato intervistato da ‘Sky Sport’ e ha parlato proprio dei suoi trascorsi nerazzurri oltre che del suo addio. “Penso che quello che è accaduto non doveva succedere così, il modo in cui ho lasciato l’Inter. Non era il momento giusto, ho sempre detto di avere l’Inter nel cuore, tornerò a giocare lì – ha commentato il classe 1993 – Sono innamorato dell’Italia, voglio chiedere scusa ai tifosi dell’Inter, il modo in cui me ne sono andato non è stato corretto. Avrei dovuto parlare prima. Quello che loro hanno fatto per me e la mia famiglia è stato enorme e mi resteranno per sempre. Spero di tornare all’Inter, ma non a fine carriera, con l’obiettivo di vincere di più”.

Calciomercato Inter, l’apertura di Lukaku

Oltre che della possibilità di tornare all’Inter, il centravanti ha parlato anche del suo momento attuale. “Fisicamente sto bene, in due anni in Italia ho lavorato tantissimo. Non sono contento per la situazione, questo è normale. Il modulo non mi ha aiutato, ma il mister ha fatto una scelta. Devo continuare a lavorare, essere professionista e non mollare”.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Juventus, la Supercoppa a rischio rinvio: i dettagli

Inter, Lukaku apre al ritorno
Lukaku © LaPresse

Al momento Lukaku ha totalizzato fino ad ora 18 presenze stagionali tra campionato e coppe, siglando 7 reti e collezionando 2 assist, con una media gol di una rete ogni 160′. Numeri non entusiasmanti, che però sono frutto anche sia di una distorsione alla caviglia rimediato a fine ottobre e della positività al Covid che lo ha portato a saltare anche alcune gare nel corso del mese di dicembre. Tuchel sta iniziando ora a dare fiducia e continuità al belga, reduce tra l’altro da due gol nelle ultime due gare.