Il presidente mette in guardia i giocatori: “Senza vaccino carriera diversa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59

Coronavirus, il presidente di un club mette in guardia i propri giocatori senza vaccino: “Potrebbero dover scegliere una carriera diversa”

Il Covid-19 è tornato a spaventare tutto il mondo del calcio. I contaggi sono in forte risalita e aumentano i casi di positività all’interno dei club. Se per la Serie A, la situazione al momento non è ancora critica, non si può dire la stessa cosa di Serie B e Premier League.

Covid Pace Burnley vaccino presidente
Pallone Premier League ©️ LaPresse

Il numero uno del campionato cadetto Mauro Balata, dopo l’assemblea d’urgenza che si è tenuta in mattinata, ha deciso di rinviare le ultime due partite del 2021. Un provvedimento che ancora non riguarda la massima competizione inglese, ma numerose gare sono state già rinviate, ben 6 nell’ultimo turno. La preoccupazione è tanta e c’è addirittura chi mette in dubbio il prosieguo della carriera dei calciatori senza vaccino. Il soggetto in questione è il presidente del Burnley, Alan Pace.

LEGGI ANCHE>>> Esplode la tempesta su Spalletti: “Il problema è lui!”

Burnley, il presidente Alan Pace: “Giocatori non vaccinati? Potrebbero dover scegliere una carriera diversa”

Covid presidente Pace Burnley vaccino
Alan Pace, presidente Burnley © Getty Images

Il patron del club inglese ha parlato così ai microfoni di ‘BBC Radio Lancashire’s’: “Queste sono scelte personali e non oserei mai mettere la mia volontà su qualcun altro in quel modo. Non può essere, però, mettere a rischio tutti gli altri. Se i calciatori scelgono di non farsi vaccinare, allora potrebbero dover scegliere una carriera diversa“.

LEGGI ANCHE>>> ‘Cacciato’ dai tifosi: “Vattene!” | Juventus, Milan e Inter osservano

Conclude: “La libertà di scegliere qualcosa di diverso non significa che tu ottenga gli stessi diritti che ti vengono dati se scegli di fare qualcosa che non è nel migliore interessi di tutti“.