‘Cacciato’ dai tifosi: “Vattene!” | Juventus, Milan e Inter osservano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16

Juventus, Milan e Inter mettono nel mirino un giocatore di grande esperienza messo alla porta dai suoi tifosi: esplode il caso

Il 2021 e il girone di andata della Serie A vanno in archivio per le vacanze natalizie. Inter in fuga, le altre a inseguire, la lotta ripartirà a gennaio e si riproporrà non solo in campo ma anche sul mercato.

'Cacciato' dai tifosi: "Vattene!" | Juventus, Milan e Inter osservano
Nedved e Marotta © LaPresse

In vista, una sessione in cui sarà complicato strappare affari importanti, ma le big sono pronte a darsi battaglia se dovessero presentarsi le giuste occasioni. Qualche rinforzo servirebbe non solo alla capolista, ma anche a Juventus e Milan. Da questo punto di vista, gli eventi delle ultime ore potrebbero aprire un fronte inatteso e molto interessante.

Lazio, durissimo comunicato contro Acerbi: il difensore a rischio addio, gli scenari per gennaio

'Cacciato' dai tifosi: "Vattene!" | Juventus, Milan e Inter osservano
Francesco Acerbi © LaPresse

Si registra infatti la frattura tra Francesco Acerbi e la tifoseria della Lazio. Il ‘casus belli’ nasce dalla partita con il Genoa e da un gesto fortemente polemico del difensore, che zittì la curva Nord, con frasi poi altrettanto critiche nel post gara. Era arrivato poi un post social di scuse, ma la situazione è rimasta tesa. Fino a quanto accaduto ieri sera a Venezia, con il giocatore che non si è recato sotto la curva dei supporters biancocelesti a fine gara, allontanandosi. Arriva dunque il comunicato durissimo che di fatto mette alla porta il centrale.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Lazio, Sarri allo scoperto: l’annuncio sul rinnovo

Acerbi uomo senza onore, via da Roma subito – si legge – Nessun perdono per chi tradisce! Questo non è soltanto uno slogan, ma è molto di più. Significa che i tifosi valgono più dei calciatori, che la nostra bandiera è sacra! Dovremmo lasciar passare il gesto e il menefreghismo di un calciatore che ha dimostrato di schifare di un’intera tifoseria? Acerbi ha zittito la curva nella partita scorsa dopo mesi di sostegno a oltranza. Oggi aveva l’occasione, da uomo, di scusarsi sotto al settore ospiti occupato da 3mila tifosi Laziali. A fine partita invece, come un coniglio, mentre gli altri giocatori sono venuti ad esultare con noi, lui se ne è andato via. Si è tirato indietro quando sarebbero bastate scuse sincere. A noi che Acerbi sia un giocatore importante per la rosa della Lazio non importa nulla. Per noi contano il sudore, la grinta e il rispetto. Ecco perché, da oggi, Francesco Acerbi non è più gradito qui a Roma. Fino a quando sarà qui, verrà fischiato, in ogni partita!“. Una presa di posizione molto forte, che apre scenari imprevisti anche sul mercato di gennaio. Le grandi del campionato avrebbero tutte bisogno di un difensore centrale per rinforzarsi, da capire se la frattura si consumerà in maniera definitiva e spingerà la dirigenza biancoceleste e il giocatore a riflessioni ulteriori.