Uragano Arrivabene su Dybala e de Ligt: “Più attaccati ai procuratori”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:35

Maurizio Arrivabene, dirigente della Juventus, ha parlato della questione rinnovo per Dybala e de Ligt

Maurizio Arrivabene, Ad della Juventus, ha parlato tra campo e mercato a pochi minuti dalla sfida di stasera contro il Cagliari. Il dirigente si è espresso in modo chiaro: “Non c’è mai una persona che lavora da sola, ma una squadra. L’aumento di capitale c’è stato e stiamo lavorando sulla sostenibilità dei conti e la competitività della squadra – spiega a ‘Dazn’ – Tutte le situazioni sono difficili, anche questa sarà una partita difficile che comporta un alto grado di concentrazione”.

Maurizio Arrivabene (Screen Tv)

Arrivabene ha proseguito la sua analisi: “Differenze tra gli sport ce ne sono molte, ma dal momento in cui si parla di aziende da gestire le differenze sono poche. L’importante è essere determinati nel raggiungimento dei suoi obiettivi. La società ha l’obiettivo la sostenibilità dei conti, la squadra col suo allenatore e giocatori ha un obiettivo ben chiaro. Sento parlare di panettoni, pandori e colombe. Guardiamo a quello che stiamo facendo oggi e cerchiamo di farlo tutti bene. Voglio ringraziare i tifosi perché loro sono una parte importante. Li ho visti cantare a Bologna. La determinazione che abbiamo è anche la loro”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | L’annuncio di Valcareggi: “Vlahovic andrà alla Juventus”

Calciomercato Juventus, annuncio di Arrivabene sul rinnovo di Dybala e de Ligt

Dybala
Paulo Dybala © LaPresse

Come anticipato da Calciomercato.it, le parti sono vicinissime per il rinnovo di Dybala. Arrivabene ha però spiegato il suo punto di vista con parole molto importanti che coinvolgono anche gli agenti Antun e Raiola: “Immagino che l’altro asset sia de Ligt. Io sono abiatuato a parlare molto chiaro. Nel calcio l’attaccamento alla maglia di molti giocatori sto notando che è in forma un pochino minore rispetto all’attaccamento che hanno ai loro procuratori. Questo è il problema col quale le società devono lavorare. Detto ciò Dybala è il numero dieci della Juventus e de Ligt un grande giocatore. Loro devono fare il loro lavoro e noi il nostro”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, volta le spalle alla Juventus | Scelto il nuovo club

I RAPPORTI – “I rapporti sono sereni E’ facile, ripeto, parlare di attaccamento alla maglia: è più difficile poi mostrarlo in campo. Dybala ha avuto parecchi problemi ma nelle partite che ha giocato ha fatto abbastanza bene. De Ligt è sotto gli occhi di tutti. Quando sarà il momento parleremo con loro come con tutti i giocatori”.