Calciomercato Milan, il colpo scudetto arriva in prestito: il piano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35

Calciomercato Milan, nonostante l’uscita dalla Champions i rossoneri rilanciano: ora caccia allo scudetto, ecco l’acquisto bomba

L’uscita dalla Champions League al primo turno, con l’ultimo posto nel girone, ha lasciato un po’ di rammarico in casa Milan. Ora però è tempo di rimboccarsi le maniche e pensare al campionato, nell’ambito di una sfida scudetto con l’Inter che si accende sempre più. Senza dimenticare Atalanta e Napoli, con gli azzurri che domenica saranno a San Siro per uno scontro diretto di importanza capitale.

Calciomercato Milan, il colpo scudetto arriva in prestito: il piano
Paolo Maldini © LaPresse

L’uscita dall’Europa è un problema non solo per l’autostima ma anche per le casse del club, che sicuramente avrebbero giovato dell’approdo alla fase a eliminazione diretta. Nonostante questo, però, la società intende fare uno sforzo per regalare a Pioli almeno un rinforzo di spessore. Quanto accaduto nelle ultime settimane ha almeno parzialmente cambiato i piani. E l’investimento può servire in difesa, per rimpiazzare Simon Kjaer, fuori gioco per l’infortunio al ginocchio. Come già anticipato da Calciomercato.it, il Milan si fa avanti per Sven Botman del Lille.

Calciomercato Milan, affare alla Tomori per l’erede di Kjaer

Calciomercato Milan, il colpo scudetto arriva in prestito: il piano
Sven Botman © LaPresse

Inizialmente, l’intenzione per quanto riguarda il difensore olandese era attendere giugno prima di provare a sferrare il colpo, anche a causa delle richieste dei francesi. Ora però, come detto, l’infortunio di Kjaer impone di provare a forzare i tempi. Per Botman, ha preso contatti di recente anche la Roma.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, tripla firma da quasi cento milioni di euro

Il Milan può provare lo scatto in avanti riproponendo il prestito con diritto di riscatto, un’operazione alla Tomori. L’acquisto immediato a titolo definitivo, vista la richiesta tra i 25 e i 30 milioni da parte dei francesi, pare da escludere. I buoni rapporti con i transalpini, alla fine, potrebbero favorire l’intesa. Se però il muro da parte del Lille si rivelasse insormontabile, occorrerebbe valutare altre piste. Diversi i nomi sul taccuino di Maldini e Massara: difficile Christensen, si ripensa a Luiz Felipe, Badiashile, Omeragic e al ritorno alla base di Mattia Caldara. Discorsi aperti, tutto è ancora possibile in un tourbillon di gennaio che per forza di cose dovrà regalare un rinforzo al Diavolo.