Tesoretto Inter: arrivano subito 60 milioni. Parte l’assalto di Marotta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:57

L’Inter vede la qualificazione agli ottavi di Champions League dopo la netta vittoria sul campo dello Sheriff. Sorridono anche le casse del club di Zhang

L’Inter convince anche in Europa. Dopo la partenza a rilento nelle prime due partite, la squadra di Simone Inzaghi ha raccolto sei punti nelle sfide contro la sorpresa Sheriff Tiraspol, espugnando per 3-1 ieri sera il campo della ‘matricola’ moldava.

Calciomercato Inter Brozovic
Marcelo Brozovic ©Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Tre giorni al derby, l’Inter col fattore B sfida il Milan di Ibra!

Una prova autoritaria per i campioni d’Italia, che hanno dilagato nella ripresa grazie alle reti di Brozovic, Skriniar e Sanchez. Terzo successo consecutivo tra campionato e Champions, in attesa dell’attesissimo derby di domenica contro la capolista Milan. L’Inter con i tre punti di ieri ha sorpassato nel girone proprio lo Sheriff e adesso ha il destino nelle proprie mani per la qualificazione agli ottavi, che potrebbe arrivare già con una vittoria ai danni dello Shakhtar. Un obiettivo di prestigio e che consentirebbe dopo diversi anni ai nerazzurri di accedere alla fase ad eliminazione diretta, senza considerare il mero fattore economico del passaggio del turno.

Inter, la Champions fa felice Marotta: le mosse tra mercato e rinnovi

marotta ausilio rinnovo barella inter
Marotta e Ausilio © LaPresse

Con gli ottavi arriverebbero dalla Champions almeno 60 milioni di euro, puro ossigeno per le casse della proprietà cinese. Parte di questo tesoretto sarebbe reinvestito sul mercato tra gennaio e giugno, oltre ad essere destinato per i rinnovi degli altri big che mancano all’appello. Dopo Lautaro Martinez e Barella (per l’ex Cagliari manca solo l’annuncio), Marotta e Ausilio trattano anche i prolungamenti di Brozovic e de Vrij. Manca ancora l’accordo con il croato nonostante la fiducia della dirigenza, con il centrocampista che chiede almeno un ingaggio da 5 milioni a stagione rispetto ai 3,5 attuali. Decisivo sarà l’incontro dei prossimi giorni tra le parti.

LEGGI ANCHE >>> Inter, Ausilio scuote il mercato | “Rinnovo anche prima del derby”

In scaletta anche il summit con Raiola per il difensore olandese, come Brozovic perno dello scacchiere di Inzaghi. De Vrij aspira ad uno stipendio superiore agli attuali 3,8 milioni all’anno e dall’estero arrivano soprattutto le lusinghe dalla Premier League. Il tesoretto Champions, inoltre, potrebbe servire a Marotta per completare la rosa nerazzurra a gennaio. Può tornare d’attualità Nandez come jolly di centrocampo, con il Cagliari che chiederebbe una cifra decisamente inferiore rispetto ai 25 milioni del prezzo che era stato fissato in estate. L’attenzione poi si sposterebbe in casa Torino tra Belotti e Bremer. Per il ‘Gallo’ – in scadenza e che quasi sicuramente non rinnoverà – l’Inter potrebbe inserirsi già a gennaio per bruciare la concorrenza e versare un indennizzo o qualche giovane ai granata, mentre per il difensore brasiliano servirà una cifra tra i 15 e i 20 milioni di euro. Probabile che l’assalto sia rinviato, in attesa di valutare il futuro di de Vrij.