CMIT TV | Proprietà Inter, Riggio: “Stadio fondamentale. Sul fondo Pif…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Intervenuto alla CMIT TV per parlare di Inter, il giornalista Salvatore Riggio ha commentato novità legate al mercato e alla proprietà

Salvatore Riggio in collegamento a CMIT TV

Tra le grandi notizie di giornata c’è di sicuro la questione legata al futuro dell’Inter. Si sarebbe fatto avanti il fondo Pif, che ha recentemente acquistato il Newcastle, ma il club nerazzurro ha smentito. A riguardo ha così parlato Salvatore Riggio, giornalista de ‘Il Messaggero’ che in diretta alla CMIT TV ha parlato proprio del possibile passaggio di proprietà: “Il Fondo saudita ha appena acquistato il Newcastle e ora non si può instaurare una nuova trattativa. L’Inter viene valutata 1 miliardo e la cifra è ritenuta troppo alta. In più ci sono alcuni ostacoli: non ha lo stadio di proprietà e la situazione non è ottimale visto anche ingresso del fondo Oaktree. La famiglia Zhang vuole cedere l’Inter per le imposizioni del governo di Pechino, ma la questione stadio di proprietà è molto importante. Per l’aspetto societario Suning dovrà far qualcosa, la situazione è difficoltosa”.

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, retroscena di Pastorello sull’addio di Lukaku

CMIT TV | Riggio da Marotta ai rinnovi

Marotta e Zhang
Marotta e Zhang © Getty Images

Riggio ha parlato anche di un possibile addio di Marotta con la nuova proprietà: “Nuova proprietà non significa necessariamente cambio dirigenziale, penso sia prematuro, anche se capisco la preoccupazione. Marotta è però una figura che da garanzia, in caso di cambio di proprietà penso che il blocco dirigenziale forte possa restare”. Su movimenti a gennaio: “Mi aspetto qualcosa a gennaio, ma è sempre difficile capire fino a dove si può spingere un dirigente come Marotta con la volontà della società. Abbiamo l’esempio di Lukaku, che poteva non essere ceduto ma Zhang di fronte a quella cifra non ha saputo dire no. I pezzi forti sono Skriniar, Barella e Lautaro Martinez, se dovesse arrivare un club economicamente forte, ed ora se ne è aggiunto un altro, non è da escludere che l’Inter possa barcollare, vale per i nerazzurri così come per tanti altri club”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus e Inter, fuga in Premier: doppia mossa di Raiola

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Infine sui rinnovi: “Come società devi mostrarti forte, se Brozovic vuole un determinato ingaggio allora devi essere in grado di concederlo, quelle situazioni possono generare una crepa”. Su Lazio-Inter e l’accoglienza ad Inzaghi: “Alla Lazio è cresciuto come allenatore oltre ad essere stato anche giocatore, credo che meriti solo applausi per quello che ha fatto a Roma”.