Calciomercato Inter, retroscena di Pastorello sull’addio di Lukaku

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25

Federico Pastorello, agente di Lukaku e Meret tra gli altri, ha svelato un retroscena di calciomercato sull’addio del belga e ha parlato del portiere italiano del Napoli

Inter, stoccate a Lukaku | "Uguale a Icardi! Goditi le sterline"
Lukaku © Getty Images

“Lui l’Inter ce l’ha nel cuore! La gente può dire ciò che vuole ma questo è un dato di fatto e una realtà assoluta”. Federico Pastorello, agente tra gli altri di Lukaku, ha parlato dell’addio del bomber ai nerazzurri: “Sono professionisti, è normale. Quando succedono certe cose sul mercato vanno valutate con grande attenzione e poi si prendono delle decisioni – spiega a margine dell’assemblea odierna dell’Assoagenti – A volte di un professionista si deve valutare l’aspetto sentimentale ma anche quello della carriera e noi siamo qui a ricordarglielo. Lui comunque è felice a Londra, è concentrato sul nuovo progetto ma segue con grande affetto le partite dell’Inter”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus e Inter, fuga in Premier: doppia mossa di Raiola

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Pastorello ha proseguito l’analisi sull’addio di Lukaku: “Contatti col Chelsea prima dell’Europeo? Chiacchiere ce ne sono tante, ma l’operazione è stata rapida. Quando hanno deciso sono andati forte, non è durata particolarmente”.

Infine alcune parole anche su Meret, altro suo assistito: “Non è questione di titolarità, la questione è di un progetto sportivo che possa andare bene ad Alex. Siamo in contatto diretto e quotidiano con il direttore Giuntoli, c’è un dialogo molto sereno. Questo dualismo sicuramente non aiuta, oggi il tecnico ha a disposizione due portieri molto forti. Non sta a me dire chi è più forte, ma essendo in una posizione del genere dovremo valutare anche le prospettive che saranno conseguenza di questo rinnovo. Ma ripeto: siamo estremamente ottimisti”.