Da Kessie a Lautaro e de Ligt: i big della Serie A a ‘rischio’ addio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:39

Da Kessie a de Ligt, Lautaro Martinez e Vlahovic: focus sui big che potrebbero lasciare la Serie A alla fine di questa stagione

Calciomercato, da Lautaro a Kessie e de Ligt: possibile addio alla Serie A
De Ligt, Lautaro Martinez e Kessie ©Getty Images

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

E’ sempre calciomercato. Ragionando già in proiezione giugno 2022, non sono pochi i big della nostra Serie A, in particolare quelli delle cosiddette grandi del nostro calcio, che potrebbero lasciare il massimo campionato italiano e volare all’estero. Chi a zero, chi a peso d’oro, da Kessie e Brozovic a Lautaro Martinez passando per de Ligt e Theo Hernandez fino a Dusan Vlahovic, ecco il focus di Calciomercato.it.

LEGGI ANCHE >>> “Voglio Conte al Barcellona”: la rivelazione di calciomercato!

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO agente Noa Lang: “E’ vero, piace al Milan. Ecco il suo obiettivo”

Calciomercato Inter e Milan, da Brozovic a Kessie: possibile doppio addio a zero

Calciomercato Inter, distanza per il rinnovo del big | Le cifre
Brozovic e Kessie nel derby © Getty Images

Inter e Milan sono le big che potrebbero perdere due titolarissimi, due indispensabili come Brozovic e Franck Kessie. Per giunta a costo zero, dato che entrambi sono in scadenza di contratto. Non impossibile il rinnovo del croato, al limite quello dell’ivoriano considerato che si parla di un forte interesse nei suoi confronti da parte del Paris Saint-Germain. Di più, di una super offerta che coi bonus arriverebbe addirittura ai 10 milioni di euro netti. Insomma a una cifra irraggiungibile per i rossoneri, che dunque dopo Donnarumma e Calhanoglu rischiano davvero di veder andar via gratis un altro pilastro della squadra di Pioli. Tornando a nominare il Psg, va detto che i transalpini rimangono molto interessati pure a un altro big del ‘Diavolo’, vale a dire Theo Hernandez. Cambiando sponda del Naviglio, al termine di questa annata Inzaghi potrebbe veder andar via Lautaro Martinez, nonostante per il rinnovo sia ormai cosa fatta. Sull’argentino c’è la fila, con la sua preferenza che va però alla Spagna, in particolare al Barcellona. Barella e Skriniar, pure loro in odore di rinnovo, gli altri a interisti a ‘rischio’ addio, specie se Suning – e, con essa, i problemi di natura economico-finanziaria – dovesse restare al timone della società.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | La sfida Inter-Napoli infiamma il calciomercato: duello a costo zero

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

Calciomercato Juventus, Raiola può portare via de Ligt

de Ligt
De Ligt © Getty Images

Passando alla Juve, verrebbe facile dire Dybala il big a rischio addio, tuttavia ad oggi il fantasista argentino è più vicino al rinnovo che al divorzio (che sarebbe dolorosissimo poiché a zero). Nelle prossime settimane le parti potrebbero arrivare alla fatidica fumata bianca con un accordo intorno ai 9-10 milioni bonus compresi. Chi invece può lasciare Torino a conclusione di questa annata è Matthijs de Ligt, non un intoccabile per Allegri come dimostrano le ultime scelte del livornese e giocatore che consentirebbe di fare cassa (bilancio 2021 chiuso con passivo di 210 milioni) nonché di ‘finanziare’ la prossima campagna acquisti estiva.

LEGGI ANCHE >>> Chiesa, de Ligt e turnover: la formazione di Allegri per Spezia-Juventus

Il suo agente Mino Raiola viene dato da più parti già al lavoro per trovargli una nuova sistemazione. Occhio all’onnipresente Psg e alle big inglesi, ovvero a quei club potenzialmente in grado di soddisfare le richieste economiche – 80-90 o addirittura 100 milioni? – della società presieduta da Andrea Agnelli. Non gioca in una grande, con rispetto parlando, ed è in orbita bianconera Dusan Vlahovic, uno dei maggiori indiziati a salutare la Serie A a giugno prossimo. Tottenham e Atletico Madrid, ma non solo, torneranno certamente alla carica per il bomber serbo che la Fiorentina valuta non meno di 70-80 milioni.