Non solo Raspadori e Kean | Nuovi talenti tra Nazionale e calciomercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

L’Italia di Mancini convince con i baby bomber Kean e Raspadori, ma dietro ci sono altri giovani che premono: tra Nazionale e calciomercato

Kean e Raspadori
Kean e Raspadori © Getty Images

E’ l’Italia dei baby bomber quella che ieri ha travolto la Lituania e raddrizzato la strada verso il Mondiale che sembrava essersi messa in salita. Roberto Mancini si gode i suoi due giovani attaccante: Kean e Raspadori hanno portato quella ventata di freschezza che serviva dopo i pareggi contro Bulgaria e Svizzera. In una gara affrontata in piena emergenza, il commissario tecnico ha potuto contare sui gol dell’attaccante ritornato alla Juventus e sul giovane bomber del Sassuolo. Entrambi del febbraio 2000, hanno risposto presente alla chiamata della Nazionale.

Sono loro la speranza per il futuro ma anche per il presente. Kean e Raspadori possono rappresentare già delle certezze per Mancini soprattutto se nella stagione appena iniziata riusciranno ad avere più spazio nei rispettivi club. Se lo augura il commissario tecnico che intanto volge lo sguardo all’orizzonte alla ricerca di altri baby da lanciare nella mischia. Calciomercato.it vi offre una panoramica dei giovani che potrebbero entrare nel giro della Nazionale: tra le convocazioni del ct Mancini e gli scenari di calciomercato. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Ausilio frena | Dalla cessione di Hakimi all’acquisto di Raspadori

Piccoli
Piccoli © Getty Images

Italia, da Rovella a Carnesecchi: piccoli talenti da coltivare

Di giovani da osservare tra Serie A e Serie B non ne mancano. L’Under 21 può rappresentare un serbatoio importante anche se forse, al momento, il solo Tonali può ambire al grande salto. Prima o poi la farà anche Carnesecchi, portiere della Nazionale di Nicolato e attuale numero uno della Cremonese. Di proprietà dell’Atalanta, è già stato accostato a grandi club (come la Juventus) e, se la sua crescita non si fermerà, non tarderà molto ad entrare nel giro della Nazionale maggiore, anche se il reparto per Mancini è abbondantemente coperto.

Futuro assicurato anche quello di Nicolò Rovella, attualmente al Genoa ma di proprietà della Juventus. Nicolato lo ha investito del ruolo di leader dell’Under 21 insieme a Tonali e Ricci. L’empolese, come Rovella classe 2001, ha già una grande schiera di corteggiatori. Le sue qualità fanno gola alle big di Serie A (dalla solita Juventus a Milan e Napoli) e anche in Premier League.  Per loro il problema spazio non dovrebbe esserci, mentre faticherà un po’ di più Roberto Piccoli.  Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Colpaccio gratis, così può saltare il piano della Juventus

Ricci
Ricci © Getty Images

Calciomercato, da Piccoli a Lucca: occhi sui baby bomber

L’attaccante dell’Atalanta non avrà tante occasioni, chiuso da due attaccanti del calibro di Zapata e Muriel (fermato da un infortunio) e dal vasto reparto offensivo a disposizione di Gasperini. L’ex Spezia dovrà essere bravo a sfruttare le occasioni che avrà per imporsi anche in quella che è ormai una big a tutti gli effetti.

Ha preferito andare in Austria pur di giocare, invece, Kelvin Yeboah: classe 2001, ha iniziato la stagione segnando a raffica con lo Sturm Graz. Dovesse continuare così la Serie A si mangerebbe le mani per non aver puntato su di lui e qualcuno potrebbe provare a riportarlo nel nostro campionato. Si gode, invece, la maglia da titolare in Serie B con il Pisa Lorenzo Lucca, un altro dei terribili classe 2000. Su di lui ci ha messo già gli occhi l’Inter, la stessa società che lo scorso anno ha pensato anche a Raspadori. Questi soltanto alcuni dei giovani pronti a mettersi in mostra. La baby Italia ha dimostrato che il talento non manca.