Calciomercato Inter e Juventus, nuove rivelazioni su Conte e Marotta | Può cambiare tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:35
Calciomercato Inter:
Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter ©️ Getty Images

Continuano a circolare diverse indiscrezioni sul futuro di Antonio Conte e Beppe Marotta, allenatore e direttore generale dell’Inter

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Nonostante la sua Inter si avvii a grandi falcate verso la conquista dello Scudetto, sarebbe il diciannovesimo della storia nerazzurra, le voci sul futuro di Antonio Conte continuano a circolare con insistenza. Legato da un altro anno di contratto al club lombardo, l’ex allenatore del Chelsea e dell’Italia, tra le altre, potrebbe sedersi ad un tavolo con la proprietà per discutere di un eventuale rimodulazione dell’accordo. E nel caso di fumata nera, tornerebbe in auge un nome che già circola da diverso tempo. “Se l’Inter resta a Suning, l’intenzione è quella di ridiscutere il contratto di Antonio Conte, da 13.5 milioni di euro netti per l’ultima stagione – le parole di Ilario Di Giovambattista a ‘Radio Radio’ – Se si dovesse arrivare alla rottura, entrerebbe in ballo Simone Inzaghi“. L’attuale allenatore della Lazio è attenzionato anche dal Napoli e dal Siviglia, mentre la trattativa per il prolungamento col presidente Claudio Lotito vive una fase di stallo.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Inter, lo vuole Conte | 64 milioni e ‘beffa’ alla Juventus

The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

Calciomercato, “carte false per Marotta alla Juventus!”

Altra voce che torna di moda con forza, riguarda Beppe Marotta, appena guarito dal Covid-19, amministratore delegato dell’Inter. E si innesta in una possibile rivoluzione che potrebbe riguardare la Juventus, nelle persone del chief football officer, Fabio Paratici, e del vice presidente, Pavel Nedved. “La Juventus, per volontà della società, potrebbe mandare a casa Paratici e Nedved – spiega sempre Di Giovambattista – In questo caso, farebbe carte false per far tornare Beppe Marotta a Torino“. Il dirigente nerazzurro lasciò la Juventus il 25 ottobre del 2018 e firmò con il suo attuale club il 13 dicembre dello stesso anno. A distanza di due anni e mezzo, le strade potrebbero tornare ad incrociarsi.