Juventus, Champions lontana | Dybala vola in Austria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
Juventus Dybala
Paulo Dybala (Getty Images)

Paulo Dybala ancora fermo ai box per l’infortunio al ginocchio. L’argentino potrebbe volare in Austria per una nuova vista specialistica

E’ corsa contro il tempo in casa Juventus per recuperare Paulo Dybala in vista del decisivo match di ritorno degli ottavi di Champions League contro il Porto. Continua l’emergenza infortuni per Andrea Pirlo, che per l’anticipo di sabato con la Lazio potrebbe comunque recuperare Cuadrado e Bonucci nel pacchetto difensivo. Buone notizie arrivano anche da de Ligt, che non ha rimediato lesioni dopo gli esami svolti mercoledì al J-Medical. Meno ottimismo c’è invece sulle condizioni di Dybala, ancora fermo ai box. Per restare aggiornato con le ultime news legate al mercato e non solo CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, accelerata Agnelli | Futuro deciso

Juventus, nuova visita per Dybala: gli aggiornamenti

dybala in azione
Dybala, classe ’93 ©️Getty Images

Il numero dieci è indisponibile dal 10 gennaio, dopo l’infortunio al collaterale del ginocchio rimediato in campionato contro il Sassuolo. Il fantasista la scorsa settimane è volato per un consulto a Barcellona e sta proseguendo con il programma di recupero e le terapie il lavoro alla Continassa. Il rientro del nazionale albiceleste non sarebbe però così vicino, con il return-match contro il Porto che a questo punto è a serio rischio per Dybala. Le sensazioni sono comunque buone rispetto ai giorni scorsi, anche se lo staff medico della Juve non vorrebbe accelerarne eccessivamente il recupero per non rischiare ricadute. In Argentina – come sottolinea ‘Tuttosport’ – si parla anche di una nuova e imminente visita programmata stavolta in Austria dallo specialista Fink, consulente del club bianconero.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV – Juventus, da Arthur a Dybala e Morata: ultime con vista Porto

Dybala intanto continuerà ad allenarsi e a svolgere il lavoro personalizzato per recuperare nel più breve tempo possibile senza rischiare nuovi problemi, con un suo rientro (almeno tra i convocati) per il Porto in Champions che diventa però sempre più difficile nonostante gli ultimi miglioramenti.