Juventus, ritorno Pogba: Raiola fa sognare! | Retroscena su Ibra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00
calciomercato Juventus Pogba Manchester United
Paul Pogba (Getty Images)

Raiola fa sognare la Juventus sul ritorno di Pogba, poi arriva il retroscena su Ibrahimovic del Milan

Paul Pogba deve lasciare il Manchester United. Le parole di Mino Raiola sono state già anticipate ieri, ma stamane vengono rafforzate da ulteriori dichiarazioni del noto agente, che apre all’ipotesi Juventus: “Magari potrebbe essere proprio la Juve la sua prossima destinazione. Perché no? Fra l’altro il rapporto con la società e con i suoi ex compagni è eccellente – spiega a ‘Tuttosport’ – Al tempo del Covid, Paul non possono permetterselo in tanti. L’importante è volerlo”.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV – Calciomercato Juventus, “Pogba già a gennaio!”

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Juventus e Milan, retroscena Raiola su Ibrahimovic: “Poteva far coppia con Ronaldo”

ibrahimovic milan
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, Longhi a CMIT TV: “Vice Ibra, servono 50 milioni”

Importanti anche le parole di Raiola su Ibrahimovic: “Quest’estate, quand’era libero, tutti hanno sbagliato a non prenderlo, compresa la Juve. Sarebbe stato l’uomo ideale per far coppia con Cristiano Ronaldo e andare insieme all’assalto della Champions League. Mettere insieme due prime donne non sarebbe stato un problema. Ci avrebbe pensato Pirlo. Pensate che trio: Pirlo, Ibra e Ronaldo. Sì, mi piacciono sempre le scelte controcorrente come quella di Pirlo. Da quel che mi dicono, i giocatori sono molto contenti dei suoi metodi di allenamento”.

LE QUALITA’ – “E’ il giocatore più completo mai esistito nella storia del calcio, ha il talento di Messi e la forza di volontà di CR7 – prosegue Raiola – Se il Pallone d’Oro fosse votato dal pubblico, so che Ibra ne avrebbe vinti 8”.

IL RINNOVO – “A gennaio? Può essere, ma se non ci dovesse essere chiarezza già in inverno sul futuro di Zlatan saremmo comunque tranquilli. Uno come Ibra non ha paura di nulla. Se lo segui, è uno che ti porta a casa anche dalla guerra”.