Sassuolo-Inter, bordate Conte: “Spero non ci lascino affondare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:55

Le dichiarazioni di Antonio Conte nel post-partita di Sassuolo-Inter

Antonio Conte interviene ai microfoni di ‘SkySport’ per commentare l’importante vittoria sul Sassuolo per 3-0, sottolineando anche il momento difficile che attraversa la squadra: “Noi cerchiamo sempre di dare il meglio: a volte ci riusciamo e altre volte no, a volte il risultato è positivo, altre volte è meno positivo. L’inerzia la puoi spostare o meno, l’importante è che si esca dal campo sempre con la maglia sudata. La partita è stata preparata in una determinata maniera: c’era la necessità di rispettare l’avversario. Barella per la prima volta ha giocato davanti alla difesa, ma aveva il compito di alzarsi quando c’erano delle determinate situazioni”.

Prestazione positiva, ma non la migliore per Conte: “Il risultato è sicuramente il migliore della stagione, ma la prestazione non è la migliore: il risultato condiziona sempre il giudizio. Se parliamo di decisione e di furore sono d’accordo, ma dal punto di vista della prestazione in sé ho visto partite giocate meglio. Noi dobbiamo essere bravi ad adeguarci a ogni situazione, perché cambiano gli avversari, cambiano le partite. L’abbiamo preparata e studiata anche se non abbiamo avuto molto tempo”.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo-Inter, Gagliardini: “Nuovo modulo di aiuto. Bombardati da ogni lato”

Conte: “Spero non ci lascino affondare”

Poi l’allenatore nerazzurro non manca di sottolineare il momento difficile della sua squadra, non senza qualche polemica: “Complimenti ai giocatori perché non è semplice all’Inter, in generale. Qui non si veda l’ora, a prescindere, di buttare negatività su tutta la situazione e l’ambiente. Noi dobbiamo essere bravi, ermetici, pensare a lavorare, sapendo che c’è chi non vede l’ora di buttare non dico cosa. Vedere questo accanimento e negatività intorno all’Inter a prescindere, in tutte le situazioni, fa diventare difficile per il calciatore dare il meglio, ma loro sono bravi: noi siamo un fronte unico e dovremo continuare a esserlo da qui alla fine. Anzi, alcune situazioni devono darci più forza”.

In chiusura, un messaggio alla società: “Non è giusto che solo allenatore e giocatori devono essere attaccati in queste situazioni: bisogna essere tutti uniti e compatti. Quando la barca è in tempesta bisogna essere pronti a remare tutti nella stessa direzione, senza lasciare che affondi l’allenatore o qualche giocatore. Mi auguro che siamo tutti sulla stessa barca“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Sassuolo-Inter, Sanchez: “Più gioco meglio è. Stiamo facendo bene”

Calciomercato Juventus, Dybala all’Inter con lo scambio

Alla scoperta dei segreti di Conte

Prezzo Di Listino:
10,00 €
Nuova Da:
8,00 € In Stock
acquista ora