Napoli-Milan, Gattuso: “Non è un caso che stecchiamo i big match”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:33
Napoli-Milan Gattuso
(Getty Images)

Al termine della sfida con il Milan, Gattuso ha commentato la sconfitta del Napoli: “Non giochiamo col coltello fra i denti, colpa mia”

Al San Paolo non è andato tutto esattamente secondo i piani, con gli azzurri che hanno perso la partita e la possibilità di raggiungere i rossoneri in vetta alla classifica. Il Milan ha vinto per 3-1, con la doppietta di Ibrahimovic ed il sigillo di Hauge. Intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’, Gennaro Gattuso ha analizzato la sconfitta e si è preso la responsabilità per la mancanza di ‘garra’ del Napoli.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube —> CLICCA QUI!

NAPOLI-MILAN- “La prestazione dei singoli giocatori non mi interessa, non mi soffermo sull’errore del singolo. Abbiamo fatto tutto da soli, ci siamo fatti del male da soli. C’è un dato di fatto ed il responsabile sono io, quando arriva una partita importante succede sempre qualcosa. Non è un caso che commettiamo sempre degli errori. Tutti, io in primis, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Ci manca un qualcosa, non perdiamo solamente per sfortuna. Ci manca arrivare alla partita con l’occhio diverso, pensiamo solamente a giocare con la tecnica. Sono io il responsabile, perché la guida della squadra ce l’ho io. Queste cose mi rimangono dentro e mi fanno stare male.

GOMITATA IBRAHIMOVIC- “Sembra una gomitata da Mike Tyson, ma la gente al VAR l’ha giudicata così e non c’è niente da fare. Noi dobbiamo pensare a quello che dobbiamo fare noi”

IBRA- “Rimarrà sempre un mio amico, perché abbiamo condiviso cose importanti. Loro credono fortemente in Ibra, i suoi compagni credono al 100% in lui. Non sembra un quarantenne, anzi è più forte di 10/12 anni fa. Loro giocano con il veleno e credono in quello che fanno. Non sono la squadra più forte, ma hanno mentalità”.

PROBLEMI- “Loro avevano preparato la gara per non fare giocare Koulibaly e far impostare Manolas. Non dobbiamo soffermarci su ragionamenti da bischeri, dobbiamo avere il coltello fra i denti. Quando manca quell’atteggiamento vengono fuori tutte le magagne. L’11 dicembre è un anno che sono qua. Non è un rilassamento, ma una mentalità che ci portiamo dietro da tanto tempo. Per questo che sono io il primo responsabile, perché queste cose vanno stoppate subito, sul nascere”.

TESTA- “Io ho una mentalità totalmente diversa da quando giocavo, mi piace fare giocare bene le mie squadre. Ma non sopporto vedere una squadra che nelle difficoltà non gioca col coltello fra i denti. Nel calcio di oggi non basta solo la qualità, serve di più. Non è un caso che stecchiamo le partite importanti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

PAGELLE E TABELLINO NAPOLI-MILAN 1-3: Ibra illegale! Di Lorenzo serata terribile

CMIT TV – Post Partita Napoli-Milan, SEGUI la diretta

Napoli-Milan, Ibrahimovic: “Pioli manca tanto. Rinnovo? Vedremo”