Inter-Milan, Conte: “Serve equilibrio e qualcuno vuole pure il trequartista”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:48
Inter Conte
Antonio Conte (Getty Images)

Dopo la sconfitta nel derby dell’Inter, ha parlato Antonio Conte: “Niente da rimproverare, atteggiamento positivo”

Al termine di una partita complicata, in cui ha brillato Zlatan Ibrahimovic, l’Inter ha perso il derby. Non accadeva dal 2016 ed i nerazzurri hanno anche pagato le tante assenze causate dal ‘Coronavirus’, ma il Milan è riuscito a mettere sotto la squadra di Conte per lunghi tratti del match. Il tecnico salentino ha commentato la sconfitta ai microfoni di ‘Sky Sport’ e non ha perso l’occasione di lanciare una frecciatina ad Eriksen.

LEGGI ANCHE >>>PAGELLE E TABELLINO INTER-MILAN | Ibrahimovic devastante, Kolarov fa danni

Assenze – “Come detto in conferenza, non è il momento di vedere situazioni extra-calcistiche. Dispiace aver perso una partita ben giocata da parte nostra, abbiamo creato tante occasioni da gol, ma loro sono stati bravi e fortunati. Dispiace perché c’è stato grande impegno da parte dei ragazzi, ci tenevano a vincere la partita. Abbiamo commesso due disattenzione sui gol, ma abbiamo avuto tantissime occasioni per pareggiare e vincere la partita. Complimenti a loro”.

COSA NON E’ PIACIUTO – “Ogni partita creiamo tante occasioni da gol, dobbiamo essere più bravi, più freddi e più cinici per sfruttare situazioni anche importanti. Non ho niente da rimproverare ai ragazzi: l’atteggiamento è stato positivo, hanno lottato fino all’ultimo e, ripeto, non siamo stati fortunati questa sera”.

PROBLEMI IN DIFESA – “La solidità difensiva è importante, ci vuole equilibrio, ma giocando con due esterni che sono due ali e due attaccanti. Qualcuno storce la bocca perché vuole pure il trequartista: serve equilibrio, ma stiamo parlando di due gol evitabilissimi”.

KOLAROV – “Fa fatica da terzo centrale? E’ il miglior ruolo per lui in questo momento. Per caratteristiche e momento di carriera è quello il suo ruolo. C’è da lavorare con lui, ma con tutti quanti. Ribadisco però: sarò anche controcorrente, ma la partita l’abbiamo fatta, abbiamo creato tante occasioni e sfruttandole potevamo parlare di un’Inter bella. Invece parliamo di una sconfitta”.

GODIN O DIFENSORE CENTRALE – “Di mercato non parlo. Qualsiasi cosa è accaduta, è stata una situazione valutata e rivalutata con club e dirigenti. Sono valutazioni che non spettano a me. Devo allenare i calciatori e fargli rendere al massimo e migliorarli, ed è una cosa  che mi riesce bene. Le domanda di mercato è giusto farne a chi se ne occupa”.

INSERIMENTI BARELLA – “Se andate a rivedere la partita, ci è arrivato spesso. Mi ci rivedo in lui, poi è molto più bravo di me, penso che possa diventare un top player. Arrivano spesso i centrocampisti alla conclusione, da questo punto di vista siamo ben messi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Inter-Milan, Pioli frena gli entusiasmi: “Quattro squadre più forti”

TERZO TEMPO CM.IT | Inter-Milan: guarda il post derby in diretta!

Inter-Milan, social scatenati: “Peggiore operazione della storia!”