Calciomercato Juventus, nuovo bomber vicinissimo | I dettagli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44
Calciomercato Juventus Ndombele
Fabio Paratici (Getty Images)

Le ultime di calciomercato Juventus si concentrano sul nuovo bomber bianconero che raccoglierà l’eredità di Gonzalo Higuain. A un passo il ‘preferito’ di Pirlo

Mentre cerca di chiudere una volta per tutte il capitolo Higuain attraverso la risoluzione del contratto, la Juventus stringe i tempi per l’erede del centravanti argentino. Stando alle ultime indiscrezioni di ‘Tuttosport’, è vicinissimo il ‘preferito’ di Andrea Pirlo: Edin Dzeko. Più che vicinissimo, a un passo. Alla fine i bianconeri hanno deciso di affondare il colpo per il bosniaco viste le difficoltà nell’arrivare a Raul Jimenez del Wolverhampton, valutato non meno di 60 milioni di euro, ma probabilmente pure a Lacazette dell’Arsenal.

LEGGI ANCHE >>> Siviglia-Inter, i complimenti arrivano… dalla Juventus

Juventus Roma Dzeko Zaniolo
Dzeko e Zaniolo (Getty Images)

Calciomercato Juventus, Dzeko bianconero: le cifre

Con la Roma i rapporti sono eccellenti, per questo secondo il quotidiano torinese non sarà un’impresa trovare un accordo definitivo per il cartellino del 34enne di Sarajevo. Dzeko non ha mai chiesto al club giallorosso di essere ceduto, lo stesso club ha intenzione però di alleggerire il monte stipendi. Quello di Dzeko – nel mirino anche dell’Inter, ma se Conte andasse davvero via uscirebbe dai radar interisti – è il più ‘pesante’, dato che ammonta a 7,5 milioni di euro. La società capitolina valuta Milik come sostituto, anche se non sarà semplice convincere il polacco, che ricordiamo ha da tempo un accordo con la Juve ed è ancora in scadenza nel 2021 col Napoli… Tornando a Dzeko, il suo passaggio a Torino potrebbe fruttare alla società ora targata Friedkin circa 10 milioni di euro, ma non si può escludere l’inserimento nell’operazione di qualche giovane talento bianconero.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Inter, Conte verso l’addio: c’è Allegri

Benfica, ESCLUSIVO: Cavani in pericolo, c’è già l’offerta per l’alternativa