Siviglia-Inter, Conte avverte: “Pianificheremo il futuro, con o senza di me”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:58
Conte Inter

Al termine della finale di Europa League contro il Siviglia, anche Antonio Conte ha rivelato il suo pensiero: “Pianificheremo il futuro con o senza di me”

Il grande cammino dell’Inter in Europa League non si è concluso nel migliore dei modi. Il Siviglia, nonostante sia passata in svantaggio dopo 5′, è riuscito a ribaltare il risultato e poi passare in vantaggio per due volte. Nel finale di partita, i nerazzurri non sono riusciti a recuperare il gol di Diego Carlos con deviazione decisiva di Lukaku. Al termine della finale, Antonio Conte si è fermato a parlare ai microfoni di ‘Sky Sport’. La prima finale europea del tecnico salentino non ha avuto l’epilogo desiderato.

FINALE-“La partita è stata dura, equilibrata. Nel secondo tempo l’episodio poteva spostare la partita in nostro favore e invece è arrivato l’autogol di Romelu. Il Siviglia in quel momento stava abbassando l’intensità. Il rimpianto c’è fino ad un certo punto perché i ragazzi hanno dato tutto e abbiamo perso contro una squadra esperta e abituata a questi palcoscenici”.

FUTURO-“Questi ragazzi devono avere una certezza nel fatto che hanno lavorato tanto e sono cresciuti. Sono arrivati a giocarsi una finale in una competizione importante come L’Europa League. Tanti erano alla prima esperienza in Champions ed in Europa Leaugue e quindi è tanta roba aver giocato una finale. Adesso dobbiamo rientrare a Milano, ci prenderemo tutti un po’ di giorni di vacanza e poi a mente fredda ci incontreremo e faremo una disamina della stagione e di tutto. In maniera molto serena cercheremo di pianificare eventualmente il futuro dell’Inter, con o senza di me”.

VEDUTE DIFFERENTI-“È stata una stagione molto dura sotto tutti i punti di vista, è giusto riposare prima di prendere una decisione per il bene dell’Inter, nella massima cordialità verso tutti. Non c’è assolutamente astio, ma solamente delle vedute diverse. Capiremo in maniera molto serena il da farsi. Per me è stata un’esperienza bellissima essere l’allenatore dell’Inter in questa stagione e ringrazio la proprietà per l’opportunità data. Per me ne è valsa la pena. Il mio punto di vista non lo posso dire, eventualmente lo dirò quando ci sarà l’occasione di confrontarsi a mente fredda, dopo essersi sciolti di dosso queste fatiche”.

BILANCIO- “A prescindere da tutto, per me è stata un’esperienza incredibile e ne è valsa la pena. Significa tutto e non significa niente, ringrazio l’ambiente che mi ha accolto al meglio e penso di avere dato tanto e di aver ricevuto molto dai miei calciatori. Dobbiamo rifiatare tutti e le valutazioni si faranno a mente fredda. Non c’è nessun rancore nei confronti di niente e di nessuno. È questione di punti di vista e di alcune situazioni che ho affrontato e non mi sono piaciute”.

SALUTI- “So che all’Inter le annate sono dure, ma a tutto c’è un limite. Ci sono dei risvolti che non devono intaccare la vita privata. Ho già detto quel che pensavo, io non faccio marcia indietro e se si potrà migliorare si farà. Qualcosa è successo, inutile girarci intorno, bisogna capire se c’è la volontà da parte di tutti di non ripetere un altro anno come questo. Ringrazio per questa opportunità e saluto tutti”.

RM

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Finale Europa League, Siviglia-Inter 3-2: sfuma il sogno nerazzurro

CM.IT – Il terzo tempo di Siviglia-Inter: la finale di Europa League! Guarda LIVE

Calciomercato Juventus, UFFICIALE | Tudor lascia l’Hajduk Spalato