Calciomercato Inter, i silenzi di Messi preoccupano: il Barcellona trema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56
Barcellona Messi
Leo Messi (Getty Images)

In casa Inter i tifosi sognano l’affare impossibile Leo Messi. Intanto da Barcellona arriva qualche segnale con i silenzi dell’argentino che preoccupano 

Il Barcellona, come dimostrato anche contro il Napoli, è sempre ai piedi di Lionel Messi. Il sei volte Pallone d’oro, sogno proibito dell’Inter, ha dimostrato ancora una volta il suo straordinario valore e in Catalogna sanno benissimo quanto sia importante per il club trattenerlo anche in futuro nonostante il contratto in scadenza 2021. L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ fa il punto della situazione evidenziando come in casa Inter c’è riserbo assoluto sulla cosa ma al contempo il mondo nerazzurro sogna ugualmente visti anche spifferi cinesi che vedono attorno a Suning tanti sponsor interessati ad entrare nel grande affare.Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Tonali sempre più vicino: c’è il sì

Negli ultimi giorni inoltre arrivano ulteriori segnali anche da Barcellona con il silenzio dello stesso Messi che sembra incrinare le certezze blaugrana. In Catalogna tutti sperano che le elezioni dell’anno prossimo lo inducano a non lasciare ‘casa’ ma i segnali sono contrastanti. Intanto l’appeal nerazzurro potrebbe crescere anche col percorso europeo di Lukaku e soci in quanto un calciatore come Messi deve essere convinto anche dal punto di vista del progetto tecnico oltre che da quello economico per far scoccare la scintilla. Il motore di tutto sono infatti le ambizioni, che all’Inter così come all’argentino non mancano di certo. Vista anche l’attuale clausola il sogno va comunque alimentato a fuoco lento e magari riproposto per il 2021 se la Pulce non dovesse rinnovare.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Inter, via Skriniar: scelto il sostituto | Torna in Italia

Calciomercato Juventus, con Pirlo out Jorginho e dentro Tonali. E c’è l’ok per il bomber