Inter, che attacco a Conte: “Gravità unica. Non vuole neanche Messi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45
DIRETTA Inter Fiorentina formazioni
Antonio Conte (Getty Images)

Paolo Di Canio si è soffermato sulle ultime dichiarazioni di Conte e il rapporto tra il tecnico e l’Inter

Hanno fatto scalpore le dichiarazioni di Antonio Conte dopo il match tra Inter e Atalanta. Paolo Di Canio si sofferma sullo sfogo del tecnico nerazzurro e non risparmia qualche frecciata: “Non so perché Conte abbia fatto questo ma è di una pesantezza unica. Non so se abbia delle mire. Vuole che il suo lavoro venga riconosciuto e ogni volta spiattella dati. È anche giusto dal suo punto di vista, ma è di una gravità unica – le parole dell’ex attaccante a ‘Sky Sport’ – Poi mi dovessero continuare insieme, lo strappo c’è e comunque la cicatrice rimarrà. Voi pensate che l’Inter non abbia il sogno Messi per arrivare a contendersi a livello di brand con la Juventus che ha Cristiano Ronaldo un’immagine ancora più grande a livello internazionale. Pensate che uno come Conte vorrebbe Messi in squadra? Io sono convinto di no perché è talmente concentrato e attento sul suo lavoro che con Messi si parlerebbe molto più di lui”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, ossessione Juventus | Conte pensa al clamoroso ritorno

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, confronto ad Appiano | Conte detta le condizioni

Paolo DI Canio (Getty Images)

Di Canio prosegue rincarando la dose: “Ha delle mire ma le ha sbagliate tutte. Nelle grandi aziende non accettano che si faccia invasione di campo. Ci sono delle gerarchie e ognuno ha il suo ruolo. Stiamo parlando di un colosso mondiale, che gli ha messo a disposizione quasi tutto quello che voleva. Negli ultimi 20 anni nessun allenatore ha avuto un mercato così importante. È stato preso per arrivare secondo e lo ha fatto lottando all’ultima giornata con Lazio e Atalanta. Se l’Inter ha fatto qualcosa di straordinario, cosa hanno fatto le altre due? Se vincerà l’Europa League avrà fatto un’ottima annata, altrimenti avrà fatto il suo dovere”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Calciomercato Inter, rottura Conte: “Ha già un piano B?”