Atalanta-Inter, Conte avvisa la società: “A fine anno farò delle valutazioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:36
incontro inter-bayern per Tolisso, Brozovic e Perisic
Antonio Conte (Getty Images)

Al termine dell’ultima partita dell’Inter, è un Conte avvelenato quello che si è presentato nel post gara: “A fine anno farò le mie valutazioni”

Nonostante il secondo posto raggiunto e gli 82 punti totalizzati, all’Inter non si vedevano dai tempi del ‘Triplete’, Antonio Conte ha fatto scintille nel post gara. I nerazzurri hanno sbancato anche Bergamo, vincendo contro l’Atalanta, ma il tecnico salentino non è rimasto felice di alcuni comportamenti nel corso della stagione. Conte, ai microfoni di ‘Dazn’, si è complimentato anche con la Juventus e poi ha tirato una frecciata a Marotta su Lukaku. Il tecnico salentino si è preso la potestà dell’arrivo dell’attaccante belga a Milano.

VALUTAZIONI- “È stata un’annata difficile per me, anche dal punto di vista personale. Per l’anno prossimo faremo tutti delle valutazioni. Io faccio i complimenti ai miei ragazzi, non mi è piaciuto quello che si è tirato contro a questi ragazzi e anche a me in alcune parti della stagione. Ripeto, a fine anno faremo tutti delle valutazioni. Quando parlo di valutazioni non parlo solo dal punto di vista tecnico, ma in tutto”.

SERIE A- “Mi da soddisfazione il percorso che ha fatto questa squadra, aver fatto 43 punti in trasferta, aver subito meno sconfitte di chiunque in campionato. Il merito va ai giocatori, nelle mille difficoltà che ci sono state quest’anno penso che sia stato fatto un grande lavoro. 82 punti non si vedevano da un po’ qui”.

JUVENTUS-Io penso che il gap con la Juventus c’è ed è ancora importante. Dobbiamo essere intelligenti a non passare da stati depressivi a stati di euforia eccessiva. Siamo migliorati in campionato ed in Coppa Italia, adesso c’è l’Europa League. Al termine della stagione si faranno le giuste valutazioni. Mi conforta avere questo gruppo di professionisti. La Juve festeggia il nono scudetto consecutivo, hanno dimostrato di essere nettamente più forti. Loro hanno lavorato per migliorarsi sempre, mentre le altre hanno fatto il percorso inverso. Loro hanno una struttura interna ed esterna al campo che è superiore a tutti”.

LUKAKU- “So solo io quello che ho dovuto fare per far arrivare Lukaku all’Inter, non è stata una passeggiata, fidatevi. È forte, lo cercavo già ai tempi del Chelsea. È un giocatore atipico, ha una struttura di 1.90 ma sa essere decisivo in campo aperto. ha una corsa da football americano, deve migliorare solamente nel tocco e nel passaggio, può diventare un giocatore unico”.

ATALANTA- “Abbiamo preparato questa partita forti anche della partita di andata. Avevamo concesso all’Atalanta di pareggiarsi e di sbagliare pure un rigore. I ragazzi sono migliorati molto e sono attivi nella fase di non possesso. A me piace vedere la squadra che va sempre avanti. Alcune situazioni offensive erano state preparate. Colgo l’occasione per fare i complimenti all’Atalanta e a Gasperini. Sta facendo cose egregie e sta proponendo qualcosa di nuovo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Juventus-Roma, Fonseca: “Bene Zaniolo. Modulo, scelgo io!”

Napoli-Lazio, Gattuso: “Meritavo l’espulsione. Insigne, non faccio danni”

Calciomercato Inter, Marotta: “Messi, basta: è irrispettoso”