Napoli-Lazio, Gattuso: “Meritavo l’espulsione. Insigne, non faccio danni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:32
DIRETTA Serie A, Napoli-Genoa | Segui la cronaca LIVE
Gennaro Gattuso @ Getty Images

Rino Gattuso al termine di Napoli-Lazio ha parlato dell’infortunio di Insigne, del nervosismo in campo e della sfida al Barcellona

Le parole di Gattuso al termine di Napoli-Lazio ai microfoni di ‘Sky’: “Insigne? La laurea in medicina ancora non ce l’ho. Valuteremo domani o dopodomani e vedremo. Parlate con il dottore altrimenti facciamo i danni. Dopo 48 ore farà una risonanza, una radiografia, vedremo”.

NERVOSISMO – “Da un po’ di anni a questa parte il calcio italiano è cambiato, tutte le partite sono vere, non si regala nulla. Oggi meritavo l’espulsione, ho fatto un po’ di caciara, qualche parola di troppo. Ci siamo detto qualcosa. Ho esagerato, meritavo il rosso. Oggi la partita l’abbiamo fatta incattivire anche noi delle panchine. Mi piace chiarire dopo, devo stare calmo altrimenti faccio ancora più danni”.

BARCELLONA – “La squadra mi è piaciuta, secondo tempo molto meglio del primo. Valutiamo: ho la formazione in testa, ma ora bisogna fare recuperare i giocatori. Giochiamo contro una grandissima squadra e proviamo a scrivere una pagina di storia per questa squadra e questa città”.

LEADERSHIP – “Per queste partite, serve un vissuto. Se hai giocatori forte, serve un vissuto. Se sbagli qualcosa e non hai un vissuto, vai in difficoltà”.

ATTEGGIAMENTO – “Abbiamo provato a fare qualcosa di diverso dopo il lockdown. Dobbiamo provare a fare tutto quanto provato. Bisogna rischiare qualcosa in più, ci stiamo lavorando su questo. Dicevo che la prima pressione la squadra non la sapeva fare, siamo migliorati”.