Allegri furibondo, rosso e proteste: il tecnico esplode contro l’arbitro nel recupero

Succede di tutto nel recupero di Atalanta-Juventus: esplode la rabbia di Allegri contro l’arbitro Maresca, espulso il tecnico bianconero

Attimi di tensione nel recupero di Atalanta-Juventus, finale di Coppa Italia in corso di svolgimento all’Olimpico di Roma e che ha visto i bianconeri conquistare il trofeo (il 15° assoluto) grazie al sigillo decisivo di Vlahovic.

allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse) – calciomercato.it

Massimiliano Allegri è letteralmente esploso, sfogando tutta la sua rabbia contro l’arbitro Maresca. Il tecnico bianconero si è tolto la giacca come successo anche in altre occasioni, ma questa volta con ancora più veemenza. Allegri in seguito è andato faccia a faccia con il quarto uomo Mariani, prima di essere espulso dal direttore di gara. L’allenatore della Juve ha continuato nelle sue furenti proteste e si è diretto stavolta verso Maresca, con il pollice in su per contestare il cartellino rosso. Allegri prima di uscire dal campo ha gridato “vergogna, dov’è Rocchi (il designatore, ndr)?” e ha battibeccato anche con qualche spettatore in tribuna, sfogando così tutta la sua rabbia per un finale di partita ad altissima tensione.

La panchina della Juve ha cercato di calmare un furente e quasi scamiciato Allegri, con il nervosismo in campo che è proseguito fino al fischio finale. Allegri prima della premiazione è poi rientrato sul terreno di gioco ancora un po’ scosso e nervoso, abbracciando i suoi giocatori che successivamente lo hanno preso e lanciato per aria per festeggiare il successo in Coppa Italia. Bello e caloroso successivamente anche l’abbraccio con il collega Gasperini.

Impostazioni privacy