Invasione, match sospeso e ambulanza in campo: caos totale

Gravi incidenti, con feriti in campo e partita sospesa a lungo prima dell’ok a terminare il match: si prevede ora una sanzione esemplare

Tafferugli tra tifosi, feriti e match sospeso: è successo di tutto tra Casertana e Foggia, match che chiudeva il programma della sedicesima giornata di Serie C.

Tafferugli e gara sospesa
Scontro tra tifosi (LaPresse) – Calciomercato.it

Il primo tempo fila via quasi liscio: il quasi è dovuto al lancio di fumogeni da parte dei sostenitori ospiti verso i tifosi della Casertana. Nonostante questo le due squadre sono riuscite a portare a termine i primi 45 minuti con i padroni di casa avanti per 2-0 all’intervallo con le reti siglate da Montalto e Curcio.

Durante i 15 minuti di riposo però succede di tutto sul terreno di gioco con le due tifoserie che vengono a contatto. Gruppo di entrambe le fazioni riescono a scavalcare le recinzioni ed entrano sul terreno di gioco, fronteggiandosi e obbligando le forze dell’ordine ad intervenire. Inevitabile per il direttore di gara sospendere il match, in attesa che la polizia riesca a ristabilire la calma.

Serie C, sospesa Casertana-Foggia: possibili sanzioni pesanti

Lo stop dura quasi quaranta minuti e soltanto dopo che le forze dell’ordine sono riuscite a ripristinare una situazione di normalità, il match è potuto riprendere. Durante la sospensione, è intervenuta anche un’ambulanza probabilmente per soccorrere alcuni feriti durante gli scontri.

Tafferugli e gara sospesa
Scontro tra tifosi (LaPresse) – Calciomercato.it

Alla fine dei noventa minuti, la Casertana è riuscita a conservare il vantaggio nonostante il gol del 2-1 siglato da Schenetti all’88’. Resta però ora da capire quali saranno le decisioni del giudice sportivo che potrebbe usare la mano pesante nei confronti delle due società. La sentenza arriverà nei prossimi giorni e potrebbe essere una stangata per Casertana e Foggia.

Impostazioni privacy