Milan, l’attaccante si allontana: “Vuole restare”

Milan, per il mercato di gennaio si complica la pista per l’attacco. Arriva l’annuncio: “Vuole restare”

Cercasi prima punta. Il Milan studia attentamente il mercato e guarda ad un nuovo centravanti. La società rossonera non è soddisfatta delle prestazioni di Luka Jovic e guarda ad un nuovo rinforzo per trovare un vice all’altezza di Olivier Giroud.

Milan, si allontana Guirassy
Stefano Pioli (LaPresse) – Calciomercato.it

Diversi sono i profili valutati dal club meneghino e dalla dirigenza. Furlani e Moncada stanno valutando le occasioni migliori, ma sembrano essere tre in particolare i giocatori maggiormente seguiti. Il primo è Jonathan David, il profilo più costoso e anche quello più noto al grande pubblico. Prima punta canadese, fisicamente molto diversa da Giroud, che in questa stagione in Francia sta trovando alcune difficoltà sia a livello di reti che di minutaggio. Sia in Belgio sia nelle precedenti stagioni con il Lille però il canadese ha sempre dimostrato di avere un ottimo feeling con la via del gol. Il suo contratto scadrà nel 2025 e il Milan potrebbe approfittare di un prezzo favorevole visto che ora il giocatore ha solo un anno e mezzo di contratto e il Lille non può forzare troppo il prezzo.

Milan-Guirassy, il ds dello Stoccarda: “Convinti che voglia restare”

Gli altri due nomi portano all’Africa. C’è il nigeriano Akor Adams, in forza al Montpellier e il guineano Serhou Guirassy, che con lo Stoccarda sta segnando a raffica.

Milan, si complica Guirassy
Serhou Guirassy (AnsaFoto) – Calciomercato.it

Le sue prestazioni non sono passate inosservate e anche i club inglesi avrebbero messo gli occhi su di lui. Due sono gli ostacoli: la Coppa d’Africa (e quindi l’indisponibilità per buona parte del mese di gennaio) e la volontà del giocatore, ribadita anche da Fabian Wohlgemuth, direttore sportivo dello Stoccarda. Il dirigente tedesco ha parlato a ‘Kicker’, sottolineando come la volontà dell’attaccante ex Rennes sarebbe quella di restare in Germania, almeno fino a fine stagione: “In questo momento non è un problema per noi, lo può essere per i media… Ci concentriamo sulle cose che sono sotto il nostro controllo per far sì che possa rimanere, ma nessuno può prevedere cosa accadrà. Noi siamo convinti che voglia restare, ma conosciamo anche i meccanismi del mercato”.

Impostazioni privacy