Pioli lancia la sfida al Borussia: “Non sanno cosa li aspetta. Milan come Sinner”

Le dichiarazioni di Stefano Pioli alla vigilia di Milan-Borussia Dortmund, match valevole per la quinta giornata di Champions League

Giornata di vigilia per il Milan di Stefano Pioli, che domani affronterà il Borussia Dortmund a San Siro.

Milan-Borussia Dortmund: la conferenza di Pioli
Pioli (LaPresse) – Calciomercato.it

Dopo la sfida contro la Fiorentina, i rossoneri vogliono continuare a far bene per mettere una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di finale Champions League. Un successo servirebbe anche per far tacere tutte le voci sulla panchina del tecnico di Parma, mai in discussione come in questo periodo.

“Giochiamo una partita molto importante – afferma Pioli -. un match da svolta, per quanto riguarda il girone. Conosciamo il Borussia Dortmund, dobbiamo giocare da squadra intensa e determinata. Sinner? Non solo la sua grinta: serve il talento, la qualità, la mentalità, il voler vincere ogni singolo punto di Jannik. Noi dobbiamo mettere in campo tutto il nostro lavoro. E’ l’aspetto mentale che fa la differenza”.

Il Milan è dunque pronto a ripartire dalla sfida vinta contro la Fiorentina in cui si è visto una squadra più accorta – “Noi giochiamo sempre per vincere. Contro i Viola bisognava giocare in quel modo lì e anche con il Psg è successo – afferma Pioli -. La differenza la fa l’attenzione non se sei basso o alto. Non credo nella sfortuna, quando prendiamo una rete è perché manchiamo in qualcosa. Se non abbiamo preso gol contro la Fiorentina è perché abbiamo fatto meglio dei nostri avversari”.

Ci si aspetta, invece, un atteggiamento diverso da parte dei tifosi, apparsi freddi contro i viola. Ma si sa, la Champions League è un’altra cosa: “I tedeschi non conoscono i tifosi rossoneri – prosegue Pioli -. Loro hanno il ‘Muro Giallo’, che noi sapevamo cosa fosse, ma non sanno cosa sia San Siro in Champions. Non se lo aspettano, domani ci aiuteranno tantissimo”.

Milan, Pioli: “Loftus-Cheek non è al 100%”

Stefano Pioli, nel corso della conferenza stampa, ha parlato anche dei singoli. Domani non ci sarà Rafa Leao, ancora infortunato, ma il Milan potrà contare su Loftus-Cheek.

Milan-Borussia Dortmund: la conferenza di Pioli
Pioli (LaPresse) – Calciomercato.it

Il centrocampista inglese è pronto a scendere in campo dal primo minuto: “Era programmato che Ruben giocasse uno spezzone sabato. Non è al 100%, ma non lo era nemmeno prima del Psg… sta bene. Theo Hernandez? Può sempre fare grandi partite, criticarlo è normale, visto il periodo attraversato”.

Un’ultima battuta arriva su Chukwueze, chiamato a giocare titolare vista l’assenza di Leao – “Sono rimasto contento della sua prestazione contro la Fiorentina –  Ha lavorato tantissimo per la squadra e ha avuto delle buone occasioni. Forse lavorando più dentro può darci una mano migliore, ma dipenderà anche dalla collaborazione con Calabria”.

In conferenza, al fianco di Pioli, è intervenuto proprio il capitano. Il terzino, rispondendo ad una domanda di Calciomercato.it, ha detto la sua sul problema delle reti subite da corner.

Contro il Psg e il Lecce, il Diavolo ha preso gol alla stessa maniera e senza l’intervento super di Maignan, contro la Fiorentina sarebbe stato lo stesso: “Abbiamo lavorato cercando di capire quali sono i problemi. E’ normale sbagliare, l’importante, però, è crescere dagli errori fatti, siamo giocatori professionisti. Borussia? Mi aspetto una partita a tutto campo. Sono una squadra che attacca molto, sarà un match ad alta intensità”.

 

Impostazioni privacy