Inter, il rinnovo di Marotta ha un duplice significato: il segnale lanciato da Zhang

L’Inter blinda a capo dell’area sportiva Beppe Marotta: l’Ad nerazzurro si legherà per altre due stagioni al club del presidente Zhang

In attesa dei rinnovi dei big della rosa di Simone Inzaghi, primo fra tutti capitan Lautaro Martinez, l’Inter blinda uno dei massimi artefici degli ultimi successi del club nerazzurro.

Inter, rinnovo Marotta Ausilio
Marotta e Ausilio (LaPresse) – Calciomercato.it

È praticamente ufficiale infatti il prolungamento di Beppe Marotta come annunciato da Steven Zhang nel corso del Cda di questa mattina nella sede di Viale della Liberazione, con il presidente nerazzurro collegato in videoconferenza dalla Cina. Un rinnovo praticamente a vita per l’attuale Amministratore delegato, a capo dell’area sportiva dal dicembre 2018 dopo il traumatico addio alla Juventus. Un segnale di continuità da parte della famiglia Zhang, che conferma anche la bontà del lavoro svolto del dirigente varesino nel corso degli ultimi anni. Un indizio ulteriore inoltre su un ciclo e un progetto destinati a continuare, non solo a livello dirigenziale ma anche con la permanenza dell’attuale proprietà alla guida del sodalizio vicecampione d’Europa. Zhang lavora sul futuro e cementa il rapporto con una delle colonne fondamentali della rinascita dell’Inter, che dopo aver spezzato il dominio della Juventus in campionato nel 2021 punta adesso allo storico traguardo della seconda stella.

Non solo Marotta: l’Inter e Zhang blindano anche Ausilio

Uno scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe italiane recita il palmares attuale di Marotta, con le due finali europee in Champions e in Europa League perse rispettivamente contro Manchester City e Siviglia.

Inter, rinnovo Marotta
Marotta e Zhang (LaPresse) – Calciomercato.it

Il Ceo interista era in scadenza nel giugno 2025 e adesso si legherà con un contratto biennale fino al 2027 alla ‘Beneamata’. Per la carriera politica nel mondo dello sport ci sarà tempo, mentre l’Inter a meno di colpi di scena sarà l’ultimo club da dirigente dell’ex Sampdoria e Juventus. Il matrimonio con i nerazzurri supererà anche la durata del rapporto con la ‘Vecchia Signora’, che nel settembre 2018 si era concluso dopo otto stagioni ricche di successi sotto la Mole. Un attestato di stima e di fiducia di Zhang che va a rimarcare l’operato di Marotta e in blocco di tutta la dirigenza, in un periodo certamente non facile a livello economico per la società meneghina. Lo scorso settembre prima di Marotta aveva rinnovato in panchina Simone Inzaghi (fino al 2025, ndr) mentre i prossimi a stretto giro di posta a prolungare – sempre fino al 2027 – saranno il Ds Piero Ausilio e il braccio destro Baccin, anche loro pedine fondamentali del management di Viale della Liberazione nell’ultimo ciclo vincente dell’Inter.

Impostazioni privacy