Quanto ha speso il Napoli nel 2022 per il calciomercato? Le cifre ufficiali

Il Napoli ha vissuto una stagione da sogno tornando, a distanza di oltre trent’anni, a vincere il campionato; vediamo quanto ha speso.

Una stagione indimenticabile quella che ha vissuto il Napoli; il club partenopeo è tornato a vincere lo scudetto meritando dalla prima giornata di campionato. I ragazzi di Spalletti hanno messo in mostra un gioco efficace e bello allo stesso tempo.

de laurentiis
De Laurentiis (LaPresse)

I partenopei hanno incantato in Italia e, per gran parte della stagione, anche in Europa; la speranza, ora, è quella di aprire un ciclo in modo da festeggiare per tanti altri anni. I giocatori per farlo ci sono e la politica societaria è piuttosto chiara.

La voglia è quella di alzare l’asticella mantenendo la solita competitività senza cambiare la propria politica societaria; ma quanto ha speso il Napoli nel 2022? Stando a quanto riportato da Transfermarkt i partenopei hanno messo mano al portafoglio per una cifra superiore ai settanta milione di euro.

Quanto ha speso il Napoli in porta?

Iniziamo, ovviamente, dal ruolo del portiere; nella scorsa estate si pensava che il Napoli potesse scegliere un nuovo estremo difensore salvo poi dare massima fiducia a Meret.

Una scelta che ha ripagato considerando il rendimento del portiere capace, in più di una circostanza, si salvare la porta del club partenopeo. Il Napoli, in porta, ha dimostrato di essere decisamente al sicuro.

Quanto ha speso il Napoli a livello difensivo?

Uno degli aspetti che ha determinato la vittoria dello scudetto del Napoli è stato sicuramente quello difensivo; il club partenopeo ha fatto della difesa un suo punto di forza e il merito va Kim.

Il centrale è arrivato dal Fenerbache per una cifra superiore ai 18 milioni di euro e ha dimostrato, fin dalla prima giornata, di potersi prendere sulle spalle l’intera difesa del Napoli.

kim
Kim (LaPresse)

Giocatore forte fisicamente, abile dal punto di vista aereo, bravo nell’anticipo e nell’andare nell’uno contro uno a campo aperto.

Per più di quindici milioni di euro (come riportato da Sky Sport), invece, è arrivato Olivera; l’esterno sinistro ha dato un contributo importante anche se utilizzato non moltissimo. Il reparto difensivo è stato completato con l’ingaggio di Ostigard per cinque milioni di euro.

Quanto ha speso il Napoli a centrocampo?

In mezzo al campo non possiamo non iniziare da Anguissa diventato, in pochissimo tempo, elemento imprescindibile per il centrocampo del Napoli; come riportato da Sky Sport i partenopei hanno versato quindici milioni nelle casse del Fulham.

Parliamo di un giocatore il cui contributo è, ormai, sotto gli occhi di tutti e il Napoli, proprio per questo, non può farne a meno.

Quanto ha speso il Napoli a livello offensivo?

Se facciamo riferimento all’attacco dobbiamo fare riferimento, per forza di cose, a Kvaratskhelia, vero e proprio colpo di mercato da parte del Napoli.

kvaratskhelia
Kvaratskhelia (LaPresse)

L’esterno, fin dalla prima giornata, ha mostrato di poter essere l’arma in più del club partenopeo grazie alla sua qualità nell’uno contro uno e all’incredibile capacità di saltare costantemente l’avversario. Kvaratskhelia è arrivato per undici milioni e mezzo di euro.

A completare il reparto offensivo sono arrivati, entrambi in prestito, Raspadori e Simeone; il primo in prestito per una cifra di cinque milioni (come riferito da Sky Sport) mentre il secondo, sempre in prestito, spendendo tre milioni e mezzo.

Entrambi i rinforzi sono stati determinanti per la meravigliosa cavalcata del Napoli verso la conquista di uno storico scudetto.

Impostazioni privacy