Depay alla Roma, il Barcellona allo scoperto: “Ecco il suo futuro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:44

In questi giorni Memphis Depay è stato accostato alla Roma come possibile rinforzo a zero in estate o addirittura a gennaio: parla il Barcellona

Nonostante i guai finanziari di questi ultimi mesi, il Barcellona è riuscito a tornare attivissimo sul mercato. Anche ovviamente grazie ai parametri zero, come è stato Eric Garcia, Aubameyang, Bellerin, Marcos Alonso, Christensen, Kessie e non solo. E con gli innesti di Raphinha e Lewandowski il salto di qualità è stato netto, anche se non è bastato per superare l’Inter e qualificarsi agli ottavi di Champions League.

depay barcellona cruyff roma calciomercato.it 20220712
Depay © LaPresse

Il filo che ha collegato e continua a collegare i blaugrana alla Serie A resta ben saldo e la pista Spagna-Italia ben battuta. L’ivoriano ex Milan – ora accostato all’Inter e al Napoli – è stato solo un esempio, come lo Pjanic e non solo. In attacco Xavi può contare su davvero tanti giocatori, alcuni di loro non proprio al centro del progetto e anche per questo tornati in orbita Serie A. Come Memphis Depay, che negli ultimi due giorni è stato accostato con forza alla Roma tra prestito e ingaggio a zero a giugno. Come raccontato da Calciomercato.it, però, il Barcellona vorrebbe comunque un indennizzo a gennaio per lasciarlo partire e le cifre dello stipendio sono alte. L’olandese è stato a lungo vicino alla Juve in estate, prima che i bianconeri virassero su Milik dati i costi. Il ds dei catalani Jordy Cruyff ha parlato in una lunghissima intervista al ‘Mundo Deportivo’.

Depay-Roma, parla Cruyff (ds Barcellona): “Non ha senso”

Depay © LaPresse

E lo stesso dirigente del Barcellona è stato interrogato proprio su Depay e la sua possibile partenza: “È stato infortunato e non ha potuto giocare quando avrebbe voluto. Prima però stava giocando titolare e segnava bei gol. Ma non ha senso pretendere che sia sempre allo stesso livello. E dobbiamo pensare anche alla squalifica di tre giornate di Lewandowski. L’equazione vuole che va via un giocatore se ne entra un altro. Ma se questo affare non è da ‘fair play’, allora perché farlo? Non ha senso. Depay ha sempre avuto un comportamento impeccabile e Xavi è il primo a dirlo. Non causa problemi, ha sempre dato il meglio e risposto quando chiamato in causa. Ad oggi non pensiamo alle cessioni, ma ad avere una squadra competitiva per il ritorno, con gli stessi uomini compreso Memphis. Se recupera dall’infortunio, come dimostrato al Mondiale, può aiutare qualsiasi club”.

Non solo, perché anche Franck Kessie è tornato in orbita Serie A dopo una prima parte di stagione che non l’ha visto troppi impiegato. Per lui si è parlato di un clamoroso ritorno al Milan, ma in questi giorni soprattutto di Inter e Napoli, oltre al Tottenham. Ma, come scritto da Calciomercato.it, un trasferimento a gennaio resta ipotesi da escludere. E lo stesso Cruyff ha confermato questo scenario: “Se può andare via nel mercato invernale? Non c’è nessun piano per una cessione, né da parte sua né da parte nostra. Ho letto le indiscrezioni, ma non è prevista una cessione di Kessie”.