Richiesta astronomica, Milan spalle al muro: ingaggio da 120 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:34

Richiesta astronomica e Milan con le spalle al muro: cifre scioccanti per l’ingaggio del giocatore

Miglior giocatore della Serie A, un contratto in scadenza nel 2024 e un Mondiale che spera di poter giocare da protagonista. Rafael Leao si prepara al suo primo appuntamento internazionale con la nazionale portoghese, ma prima ci sono due gare di campionato da giocare. Contro la Cremonese, molto probabilmente, Leao partirà dalla panchina, pronto ad entrare a gara in corso.

Milan, richiesta shock di Leao
Maldini e Cardinale ©LaPresse

A tenere banco in casa Milan, però, è da tempo il discorso legato al rinnovo del portoghese. Leao è sotto contratto con il Milan fino al 2024 e la firma, ancora non arriva. Il Milan non vuole fare a meno del giocatore e ha deciso di non cederlo per meno di 100 milioni di euro, però la matassa legata al rinnovo è difficile da sbrogliare. A complicare le cose ci sono i 19 milioni di euro da restituire allo Sporting CP e il nodo legato alla procura di Jorge Mendes e la firma con un avvocato francese. La cosa si complica ancor più per via del fatto che Leao, secondo il ‘Daily Mail’, avrebbe chiesto al Milan un ingaggio astronomico per rinnovare il contratto che lo lega ai rossoneri: 10 milioni di euro l’anno.

Milan, il rinnovo di Leao si complica sempre più

E dall’Inghilterra sottolineano come il Chelsea non abbia affatto mollato la presa sul giocatore. Potter, nei match di Champions League che precedevano le sfide contro il Milan, ha esaltato il portoghese e ha fatto capire come sarebbe felice di allenarlo. Certo non sarebbe facile convincere i rossoneri e superare la concorrenza di altri club. Anche il Real Madrid infatti è molto interessato al giocatore. Il tabloid britannico sottolinea però come al Chelsea potrebbero servire 120 milioni di euro per poter ingaggiare il natio di Almada.

Milan, richiesta shock di Leao
Leao ©LaPresse

Convincere il Milan non sarà facile. I rossoneri vorranno ricavare quanto più possibile dalla cessione del ragazzo, anche se molto difficilmente decideranno di privarsi a gennaio di un elemento così importante. Certo, tutto dipenderà dall’offerta sul piatto. Se davvero dovesse arrivare una proposta da oltre 100 milioni, il Milan dovrà essere bravo a trovare un sostituto sul mercato. Uno dei profili più graditi in questo senso è lo svizzero Okafor del Salisburgo. Attenzione poi anche ad altri nomi: da Gakpo del Psv a Diaby del Bayer Leverkusen, senza scordare possibili contropartite proprio dal Chelsea. Su tutte Pulisic o Ziyech.