Inter, la decisione è arrivata: è colpa di Inzaghi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38

Inter, decisione presa e dito puntato contro Simone Inzaghi: il tecnico viene identificato come principale colpevole

E’ una delle trattative più calde delle ultime ore. I dirigenti del Bayer Leverkusen erano ieri sera a San Siro per discutere il possibile passaggio di Robin Gosens dall’Inter al club rossonero. L’esterno è finito nel mirino del club tedesco, intenzionato a rafforzare la corsia mancina con un innesto di spessore.

Inter, Gosens ai saluti: colpa di Inzaghi
Simone Inzaghi © LaPresse

Gosens, arrivato a Milano lo scorso gennaio dall’Atalanta, era stato annunciato quasi come un nuovo acquisto visti i problemi fisici che lo hanno accompagnato nel finale della scorsa stagione. Il tedesco è stato individuato come il naturale sostituto di Perisic, che ha lasciato l’Inter per approdare al Tottenham di Antonio Conte. In questo inizio di stagione però, Gosens non è stato particolarmente coinvolto nello scacchiere di Simone Inzaghi. Decisioni che hanno destato perplessità nell’ambiente nerazzurro e che sono state certamente poco gradite al giocatore.

Sondaggio CM.IT, futuro Gosens: la colpa è di Inzaghi

La cessione del giocatore non è certamente qualcosa di scritto, anzi, come raccolto da Calciomercato.it, Zhang avrebbe bloccato l’affare perché ritiene pochi i 28 milioni di euro proposti dal Bayer. Tramite però il nostro account Twitter, abbiamo chiesto ai nostri follower di chi sia maggiormente la colpa nel caso di addio del giocatore tedesco dopo soli otto mesi all’ombra della Madonnina.

E per il 45,9% dei votanti non c’è dubbio. Le responsabilità maggiori sono di Simone Inzaghi. Il tecnico non avrebbe dato sufficiente spazio al giocatore ed è stato ritenuto colpevole di un mancato utilizzo dell’esterno, che rischia appunto di portare ad un addio. Segno quindi di come molti tifosi siano contro il tecnico piacentino, criticato anche in questo inizio di stagione soprattutto dopo la sconfitta con la Lazio. Per il 32,1% la colpa maggiore sarebbe invece proprio di Gosens, ritenuto dai votanti un giocatore non all’altezza dell’Inter. Molto più indietro nelle votazioni c’è invece Beppe Marotta, colpevole, per il 22% dei partecipanti al sondaggio, di aver concluso lo scorso gennaio un affare sbagliato.