Roma, arriva prima di Belotti: che colpo per Mou!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31

La Roma ha scelto il nuovo regalo da fare a José Mourinho, ma è stallo per quanto riguarda la formula dell’affare

Il grave infortunio di Georginio Wijnaldum ha cambiato in corsa i piani di mercato della Roma. La società giallorossa è tornata a sondare il mercato dei centrocampisti per trovare un adeguato sostituto dell’olandese, che deciderà a breve se operarsi o meno dopo la frattura della tibia destra.

Roma, Camara prima scelta per la mediana
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

La prima scelta dei capitolini e in particolare di Tiago Pinto è Mady Camara. Il centrocampista classe 1997 dell’Olympiacos è un profilo molto gradito in casa giallorossa e sarebbe vicino ad approdare nella capitale. Nazionale della Guinea, è legato al club greco con un contratto fino al 2024. Il nome del giocatore africano è stato accostato anche ad altri club e sulle sue tracce sarebbe forte il pressing del Monza, che avrebbe già formulato un’offerta.

Roma, Camara: la formula dell’affare

La società brianzola, partita a rilento in questo inizio di campionato, ma con importanti ambizioni di classifica, avrebbe offerto un prestito con obbligo di riscatto, legato alla salvezza dei biancorossi. Un’offerta che alletta l’Olympiacos ma non il giocatore, attratto soprattutto dal progetto giallorosso e dalla ‘chiamata’ di Mourinho.

Roma, Camara prima scelta per la mediana
Mady Camara, centrocampista guineano dell’Olympiacos ©LaPresse

Pinto dovrà quindi essere bravo a limare le distanze, con Roma e Olympiacos che continueranno a dialogare nelle prossime ore per cercare un accordo e sbloccare la situazione. La Roma non vorrebbe spendere oltre gli 8-9 milioni di euro. La richiesta greca si aggira su un totale di 15 milioni, ma l’affare potrebbe chiudersi in prestito con un diritto fissato a 10. A favore della Roma potrebbe giocare come detto la volontà del guineano, desideroso di entrare a far parte dell’ambizioso progetto giallorosso. I capitolini però tengono vive diverse alternative. A loro bisogna poi aggiungere i nomi di Tameze, cercato recentemente anche dal Milan e di Soumare, che a Leicester non sta trovando grande spazio. Le prossime ore saranno decisive: il club vuole regalare quanto prima a Mourinho un nuovo innesto per la mediana dopo il grave ko di Wijnaldum.