CM.IT | Roma-Shakhtar, presentazione da brividi all’Olimpico: ovazione per Zaniolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:44

Un ritorno allo Stadio Olimpico da brividi per la Roma, accolta da oltre 60 mila tifosi. Ovazione per Zaniolo, Wijnaldum e Dybala

Una settimana all’inizio della nuova stagione e oggi la Roma si ricongiunge ai propri tifosi per la presentazione della nuova rosa nell’amichevole contro lo Shakhtar Donetsk. Un’accoglienza da brividi quella che i tifosi giallorossi hanno riservato alla squadra di Mourinho, con oltre 60 mila spettatori e un tifo incessante dall’apertura dei cancelli. Prima dell’ingresso in campo della squadra uno spettacolo con bandiere della Roma ha aperto le danze a una serata entusiasmante.

Nicolò Zaniolo, attaccante della Roma ©LaPresse

Poi è arrivato il momento dei protagonisti, la nuova rosa a disposizione di José Mourinho, al netto di possibili partenze e nuovi arrivi (qualcuno si aspettava anche la sorpresa Belotti, ma per quella bisognerà attendere). Lo speaker annuncia uno ad uno i nomi, ma il momento clou arriva quando vengono nominati i giocatori che tutti aspettavano. Il primo è Paulo Dybala, già presentato in pompa magna al Colosseo quadrato. Poi per Zaniolo e Wijnaldum esplode lo Stadio Olimpico.

Roma-Shakhtar, Zaniolo idolo dei tifosi: boato per Wijnaldum

Georginio Wijnaldum ©LaPresse

Nicolò Zaniolo è il nome che continua a tenere col fiato sospeso i tifosi della Roma. Con il futuro ancora incerto e il Tottenham di Antonio Conte sempre in agguato, i tifosi romanisti non hanno di certo fatto mancare il loro sostegno al numero 22, anzi, ancora una volta l’accolto come un idolo cercando di convincere lui e la società a farlo rimanere. Quando lo speaker ha annunciato il suo ingresso in campo il popolo romanista è esploso gridando il suo nome e applaudendo.

Poi è stata la volta di Georginio Wijnaldum, giocatore da subito amato dai tifosi giallorossi, che al suo ingresso hanno intonato il coro a lui dedicato e che sta spopolando in questi giorni. Ultimi ad entrare in campo, ma non per importanza, sono stati Lorenzo Pellegrini e il tecnico José Mourinho, accolti come sempre da un caloroso abbraccio dei tifosi romanisti. Il capitano della Roma ha salutato il pubblico dicendo: “Grazie a tutti per essere qui oggi. Ripartendo con lo stesso entusiasmo dello scorso anno e fame di vittoria. Un grande applauso a tutti quanti e forza Roma”. Dopo la rosa della Roma è entrata in campo quella avversaria dello Shakhtar Donetsk, accolta da grandi applausi anche alla lettura delle formazioni, come incoraggiamento per il momento difficile.