Zaniolo più un altro big: la Juventus prova a chiudere il doppio colpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:48

Il mercato della Juventus è ancora da completare con gli ultimi tasselli, soprattutto nella zona offensiva. Dal vice Morata ad un altr0 attaccante esterno: diverse le soluzioni 

L’inizio ufficiale della stagione di Serie A si avvicina ad ampie falcate, e la Juventus lavora per arrivarci nelle migliori condizioni possibili con Massimiliano Allegri che continua il proprio lavoro sul campo. Al di fuori del terreno di gioco è invece sempre aperto il calciomercato, ancora tutto da completare per rendere la rosa a disposizione del tecnico livornese quanto più forte e competitiva possibile su tutti i fronti. Bremer, Di Maria e Pogba (al netto dell’infortunio), sono colpi di primissimo livello ma le entrate non si fermeranno di certo qui.

Non solo Kostic e Morata: Zaniolo per la Juve
Allegri © LaPresse

La Juventus lavora su più fronti per andare ad ultimare i tasselli che mancano all’interno del roster. Un vice Vlahovic, un altro centrocampista ed un esterno d’attacco sembrano essere i papabili colpi da andare a chiudere per alzare il livello.

Calciomercato Juventus, non solo Morata o Kostic: Zaniolo non è ancora tramontato

Non solo Kostic e Morata: Zaniolo per la Juve
Nicolò Zaniolo © LaPresse

Per ciò che concerne l’attacco la Juventus lavora su Filip Kostic, esterno serbo dell’Eintracht Francoforte col contratto in scadenza nel giugno 2023. Posizione simile ma più duttile invece Alvaro Morata che si allontana dal suo terzo approdo alla corte bianconera. Secondo quanto riferito dal giornalista Paolo Paganini sul suo profilo Twitter, si parla del serbo e dello spagnolo, ma la società di Agnelli non ha abbandonato la trattativa con la Roma per Nicolò Zaniolo nonostante l’inserimento del Tottenham di Antonio Conte che punta al colpo da novanta dalla società capitolina.

Oltre al fantasista giallorosso, autentico jolly d’attacco, la Juventus sta anche cercando di chiudere per Paredes, centrocampista argentino in uscita dal Paris Saint Germain, che innalzerebbe la cifra tecnica della cabina di regia di Allegri.