CMIT TV | Svolta in difesa: “Accelerata Juve. Offerta migliore dell’Inter”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:33

La Juventus ha voglia di beffare l’Inter e soffiare il calciatore tanto atteso da Simone Inzaghi: ecco cosa sta succedendo

La Juventus e l’Inter sono pronte a dire addio ai loro difensori centrali più forti, Matthijs de Ligt e Milan Skriniar.

Guidi a CMIT TV su Bremer e difesa Juve e Inter
Marco Guidi a CMIT TV

Per il giocatore olandese è sempre più più forte l’interessamento da parte del Bayern Monaco, che conta di chiudere presto, avendo di fatto ottenuto il suo sì. Per Skriniar si lavora, invece, per trovare un accordo con il Psg.

Le cessioni di de Ligt e del giocatore dell’Inter appaiono davvero vicine. Ecco che le due squadre sono pronte a darsi battaglia per Bremer.

I nerazzurri hanno da tempo un accordo con il brasiliano ma la Juventus vuole effettuare il sorpasso: “Bremer e chi cura gli interessi del giocatore hanno da tempo un accordo con l’Inter, sviluppato e mantenuto per mesi – conferma Marco Guidi, giornalista de La Gazzetta dello Sport, ai microfoni di CMIT TV -. E’ altrettanto vero che questo accordo prevedeva che Bremer arrivasse all’Inter già nei primi giorni di luglio, cosa che non si è verificata perché l’Inter non ha al momento i mezzi per fare un’offerta convincente ai granata. Il giocatore è un po’ ansioso, pensava di essere già all’Inter ma non è ancora arrivato”.

La squadra di Allegri ci prova – “Nello stesso tempo è arrivata la proposta della Juventus che so essere più alta di quella dei nerazzurri – afferma Guidi -. I bianconeri si stanno muovendo su più profili, la decisa accelerata è di oggi e ha deciso di provarci con Bremer, non è detto che ce la faccia. L’offerta presentata a Bremer è migliore di quella dell’Inter e il giocatore si sta un po’ scocciando della situazione. Io non esprimo opinioni, semplicemente trasporto le informazioni che mi arrivano e pubblico”.

Calciomercato Juventus, le mosse dei bianconeri: parla Guidi

Guidi a CMIT TV su Bremer e difesa Juve e Inter
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Situazione centrali in casa bianconera – “Se fossi la Juventus da una parte cercherei un mancino e dall’altra uno che possa giocare con Bonucci. E’ anche detto che Allegri è un allenatore molto polivalente, la stessa coppia Bonucci-de Ligt che è quella che giocherebbe titolare secondo me non è molto ben assortita. Se la Juventus può prendere Bremer a un prezzo magari inserendo una contropartita che può piacere al Toro, tipo Ranocchia, e può chiaramente prenderlo a un prezzo molto minore a Pau Torres, tu lo prendi per una convenienza economica. Se parliamo a livello numerico non dimentichiamo che è arrivato Gatti che ha stupito lo staff della Juventus e Allegri e viene ritenuto pronto nonostante le zero presenze in Serie A. Bisogna chiaramente vedere cosa succede nel fronte Rugani”.

Difficile una permanenza di de Ligt – “La posizione della Juventus è rimasta più o meno uguale: è quella che de Ligt è un elemento del progetto. Il problema grosso è de Ligt che vuole lasciare i bianconeri ed è una cosa che posso confermare con franchezza e sicurezza. Non sono dubbi di tipo economico, il giocatore non è convinto dal progetto della Juventus, in un’intervista è stato duro sulla Vecchia Signora. Se lui è convinto di andare via mette la società in una posizione difficile. E’ anche vero che la Juventus non vuole farsi prendere dal Bayern Monaco in una situazione di difficoltà. Mi sembra difficile, mia opinione, immaginare che de Ligt resti.”