Dazn, ecco i costi dei nuovi abbonamenti Dazn che hanno scatenato i social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:09

Dazn ha reso noti i prezzi e gli abbonamenti per la stagione 2022/23, dirimendo anche il tema della doppia utenza, ma sui social gli appassionati non hanno gradito

Da meno di tre settimane si è chiuso il campionato di Serie A con la vittoria del Milan. La stagione che si è appena conclusa è stata anhe quella che ha segnato una svolta epocale sul tema del calcio in tv. Per la prima volta i diritti sono andati interamente a una piattaforma streaming come Dazn, con sole 3 partite su Sky in coesclusiva per ogni turno.

dazn diritti tim sky serie a tv
Dazn © LaPresse

Salvo qualche problema iniziale, la fruizione degli eventi sportivi si è poi stabilizzata, anche se i numeri finali tra abbonamenti e ascolti hanno subito un calo importante rispetto alla stagione precedente. Anche per questo si è parlato di una separazione tra Tim e Dazn sui diritti, prontamente smentita dalla compagnia di telecomunicazioni, così come di un ritorno su Sky. A tal proposito, con la nuova annata 2022/23, Dazn ha comunicato i nuovi prezzi degli abbonamenti mensili, che per la prima volta prevedono anche la doppia utenza ‘regolamentata’ per chi sostanzialmente volesse dividere la spesa. Un fenomeno già largamente registrato lo scorso anno e che aveva portato Dazn a denunciare la ‘concurrency’ fraudolenta, rimodulando anche i prezzi a stagione in corso. Scatenando le proteste veementi degli utenti.

I nuovi prezzi degli abbonamenti Dazn: i social insorgono

dazn costo abbonamenti prezzi
Dazn © LaPresse

L’abbonamento standard continuerà a costare 29,99 euro al mese, ma la condivisione su due dispositivi – anche in contemporanea – potrà avvenire solo se sono entrambi sotto la stessa rete domestica. Se si vuole condividere l’abbonamento con un parente a distanza, il prezzo sale ai 39,99 euro per l’abbonamento premium. Come sottolinea ‘Il Sole 24 Ore,’ “in entrambi i piani di abbonamento l’utilizzo corretto della contemporaneità sarà permesso per le persone che appartengono al medesimo nucleo domestico“. Le comunicazioni alla clientela dovrebbero partire a breve, ma intanto sui social gli appassionati si sono già scatenati.

“Partendo dal presupposto che attiverò l’abbonamento a Dazn perché sono una persona pigra e non ho voglia di mettermi a cercare ogni volta uno streaming funzionante in arabo, mi sembra che 40€ al mese siano tantini eh”, “Per il servizio offerto e per il livello della Serie A, è un’offesa all’intelligenza delle persone“, “Mi auguro che intervenga la Lega” sono alcuni dei commenti. Molti fanno il confronto con lo scorso anno: “Quindi un aumento di 10 euro, un terzo del prezzo della stagione appena finita”, “Folli i nuovi prezzi”, “Chiamate il 112. Adesso”. Addirittura altri hanno già scritto di aver mandato la disdetta alla piattaforma streaming che ha ancora due anni di Serie A in esclusiva: “Si torna alla radiolina”, “Dazn è il più grande fallimento della televisione. Prezzi immensi, servizio scadente e tecnologia imbarazzante”.