Inter e Juve, ore bollenti e decisive: incontro immediato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:40

La stagione dell’Inter si è chiusa con un po’ di malinconia nonostante la vittoria con la Samp, tra lo scudetto al Milan e la questione mercato

Un 3-0 che non fa contento nessuno a ‘San Siro’. L’Inter chiude la stagione con tre gol alla Sampdoria e gli 84 punti in classifica che però non bastano a strappare lo scudetto al Milan all’ultima giornata. Il titolo resta a Milano, ma cambia colori. Anzi, ne cambia uno, l’azzurro con il rosso insieme al nero, ma fa ovviamente tutta la differenza del mondo.

marotta perisic inter juventus rinnovo
Marotta © LaPresse

La stagione dell’Inter può contare comunque due trofei e il ritorno agli ottavi di Champions League. Ma ora è il tempo delle decisioni, delle scelte di tutti. Ieri diversi giocatori hanno giocato la loro ultima partita con la maglia nerazzurra, da Sanchez a Vidal passando per Kolarov e Ranocchia, ma non solo. Marotta rischia di perdere infatti anche Ivan Perisic, che si è infortunato in maniera importante ed è uscito in barella, poi ha avuto bisogno delle stampelle. Una distrazione al gemello mediale della gamba destra, per cui già domani potrebbe sottoporsi agli esami di rito.

Inter, subito l’incontro con Perisic. La Juve osserva da vicino

marotta perisic inter juventus rinnovo
Perisic © LaPresse

Ma per il croato – in scadenza tra un mese – sono soprattutto giorni, forse ore, decisive per il suo futuro. Ieri prima della partita vi abbiamo raccontato su Calciomercato.it della presenza dell’entourage di Perisic a ‘San Siro’. L’agente Jurcevic e il suo avvocato di fiducia, che incontreranno a strettissimo giro di posta la società. Da oggi, fondamentalmente, ogni giorno può essere quello buono, anche perché nessuno può perdere tempo. Non è escluso quindi che già in queste ore le parti si siederanno per parlare soprattutto di cifre. Ma comunque in settimana ci sarà il tanto atteso vertice. L’Inter è ferma a 4,5 per due anni mentre Perisic ne vorrebbe 6. Bisognerà lavorare per ridurre la distanza, la Juventus incalza e potrebbe seriamente offrire al croato l’ingaggio che chiede a Marotta.