Spalletti: “Per me è incedibile”. Poi dice tutto su Pjanic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:28

Spalletti ha toccato l’argomento calciomercato alla vigilia della sfida tra Spezia e Napoli. Da Koulibaly a Pjanic, ecco le parole del tecnico azzurro

“La squadra è a fine ciclo, ma ci rinnoveremo”. Così Spalletti alla vigilia della sfida contro lo Spezia valevole per l’ultima giornata di Serie A. A meno di sorprese il tecnico proseguirà la sua avventura sulla panchina del Napoli. A De Laurentiis ha però chiesto di non lasciar partire quattro big: Ospina, in scadenza a giugno, Anguissa, Osimhen per il quale è stata respinta un’offerta da 90 milioni da parte dell’Arsenal, e naturalmente Koulibaly.

Luciano Spalletti ©LaPresse

A proposito del senegalese, Spalletti si è così esposto in conferenza stampa: “Non so quale sia il pensiero del presidente, però la società sa dell’importanza di Kalidou. Per me è incedibile, perché lui è uno di quei calciatori sempre disponibili a dare una mano a tutti. Ha la capacità di mettere mano dove c’è bisogno anche quando sale il livello della partita”.

Spalletti ha poi risposto su Mertens, Insigne e in merito alle voci su Pjanic.

Calciomercato Napoli, Spalletti: “Mertens e Ospina dei leader, c’è il mio assenzo affinché restino. Pjanic fenomenale, ma Lobotka ci fa dormire sonni tranquilli”

INSIGNE – “Se vale per i napoletani come Totti per i romani? A mio avviso sono entrambi calciatori fenomenali. Lorenzo non so poi se avrà messo a fuoco nei suoi pensieri che svegliarsi a Toronto o in altri posti è diverso che svegliarsi a Napoli, mi piacerebbe vederlo la prima volta (ride, ndr) che capirà che è lontano dalle sue radici. Napoli ti sta sulla pelle quando sei un leader come lui, potrebbe mettersi un bel quadro quando si sveglia…”.

MERTENS – “Lui e Ospina sono dei leader. C’è il mio assenzo affinché restino”.

PJANIC – “Miralem è fenomenale. Sa giocare corto, lungo, mette la palla a quaranta metri con i giri contati e batte la punizione. Puoi preparare tutti gli schemi che vuoi, ma se non batti bene le punizioni è inutile che ti danni a trovare la soluzione. E’ uno di livello, ma noi lì abbiamo Lobotka (il suo agente è intervenuto in esclusiva alla CMIT TV, ndr) che è uno che ci fa dormire sonni tranquilli. Vede meno lungo e ha meno gittata, ma come gestione palla è impressionante”.