Chiellini, ora è ufficiale: Buffon e Marchisio confermano tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:38

La finale di stasera tra Juventus e Inter sarà inevitabilmente speciale sia per Dybala che per Giorgio Chiellini: per il capitano è arrivata praticamente l’ufficialità

Juve-Inter di questa sera si prepara a essere uno dei Derby d’Italia più importanti degli ultimi anni. In questa stagione ce ne sono stati già tre, in cui i nerazzurri non hanno mai perso. Pareggio a ‘San Siro’, così come in Supercoppa prima della vittoria ai supplementari e poi i tre punti all’Allianz che hanno spento definitivamente le velleità bianconere per lo scudetto. Soprattutto per l’andamento del match, giocato molto meglio dalla squadra di Allegri, quella sfida è rimasta ancora indigesta alla piazza juventina. In più i bianconeri cercano ‘disperatamente’ un trofeo per non chiudere con zero titoli dopo 11 anni.

chiellini buffon ritiro juventus inter
Chiellini e Buffon © LaPresse

E ovviamente quella di stasera sarà l’ultima finale con quella maglia per Paulo Dybala. L’argentino andrà via a zero, potrebbe trasferirsi proprio all’Inter, ma la finale di Coppa Italia sarà il canto del cigno anche per Giorgio Chiellini. In questi giorni il capitano della Juve ha parlato del suo futuro, non ha annunciato direttamente la sua decisione ma l’ha fatta intendere. Il riferimento era a una prossima avventura, con le tante indiscrezioni poi su un’esperienza oltreoceano e poi magari un ruolo da dirigente.

Marchisio e Buffon ufficializzano il ritiro di Chiellini

Chiellini, ora è ufficiale: Buffon e Marchisio confermano tutto
Chiellini e Marchisio © LaPresse

Invece a sentire Claudio Marchisio, suo ex compagno, la scelta è già sicura: “Manca un vero play, ma penso che in estate ci possa essere anche un altro problema in difesa. Chiellini smette, Bonucci dovrà gestirsi di più. Bisognerà capire cosa succede con De Ligt, ma serviranno innesti. Così come in attacco, dove si perderà un giocatore, Dybala, che ha dato gioie e dolori, ma che ha sempre avuto grandi numeri”. A ‘La Gazzetta dello Sport’, il ‘principino’ annuncia quindi il ritiro del numero 3 della Juve, che il primo giugno giocherà anche la sua ultima partita con la Nazionale contro l’Argentina. Un’ufficialità che non è a sorpresa, ma che va in controtendenza con le ultime notizie.

“Lascia un vuoto, ma negli anni in spogliatoio ha seminato bene, nei momenti difficili e nelle vittorie. È entrato nella testa dei compagni che lascia”, dice Marchisio. Ma anche le parole di Gigi Buffon:Sono contento che finisca con la Coppa Italia, gli auguro di alzarla da capitano. Merita una grande festa, è un grande uomo. È stata la mia roccia, la mia sicurezza, il mio centurione. E negli ultimi dieci anni si è preso la scena internazionale, non me ne vengono in mente di più forti”. E infine Barzagli: “Lascerà un vuoto soprattutto a livello di leadership, il nostro segreto era la totale fiducia reciprova. Non ci siamo mai detti niente. Per la Juve è stato uno dei più grandi. Dirigente? Potrà fare quello che vuole con la sua intelligenza, lui è uno che vede il futuro e gli manca solo l’esperienza”.