Addio Juventus, Chiellini parla già della sua prossima avventura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:41

Giorgio Chiellini parla già di quella che potrebbe essere la sua nuova avventura dopo l’addio alla Juventus. Le sue dichiarazioni

Non solo Dybala. Le prossime quattro saranno con ogni probabilità le ultime partite in bianconero anche per il capitano, Giorgio Chiellini. Molti tifosi stanno già invadendo i social con messaggi per provare a fargli cambiare idea.

Addio Juventus, Chiellini parla già della sua prossima avventura
Giorgio Chiellini © LaPresse

Sembra ormai deciso l’addio a fine stagione del difensore della Juventus. Possibile una nuova esperienza in MLS prima del ritiro, con un futuro già tracciato. In un’intervista rilasciata a ‘La Stampa’, infatti, Chiellini parla già da dirigente: “Finché sei calciatore, sei focalizzato solo su quello. E io fino ad oggi nella mia testa sono sempre stato calciatore al 100%, quando fai questo lavoro non può che essere così. Di certo in futuro mi piacerebbe avere un percorso dirigenziale, in cui valorizzare il bagaglio di esperienza che ho maturato in questi anni e metterlo a disposizione in un contesto nuovo”.

Calciomercato Juventus, l’annuncio di Chiellini sul proprio futuro

Addio Juventus, Chiellini parla già della sua prossima avventura
Giorgio Chiellini © LaPresse

Il capitano della Juventus svela i suoi piani futuri: “Vorrei occuparmi di ciò che circonda il campo, ma va oltre. Prima però avrei molto da studiare. Conosco bene lo sport, ma non è sufficiente per fare bene il dirigente. Della Continassa so tutto, anche dove ci sono le ragnatele. Ma di cosa accade in sede ho un’idea superficiale”.

“Vanno cambiate le regole e soprattutto la mentalità. Anche le migliori proposte innovative faticano a passare, c’è un conservatorismo eccessivo”, ha anche aggiunto Chiellini che lancia un’allarme: “Nel mondo delle imprese e degli investimenti, quando una cosa va fatta, si fa. E le occasioni si sfruttano. Nel calcio le novità sono vissute come una minaccia anziché come un’opportunità. Ma così si rischia di rompere il giocattolo”.