Milan show e che tris da urlo grazie a Jorge Mendes

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

Il Milan guarda al calciomercato: possibile asse con Jorge Mendes, con cui bisogna chiudere il rinnovo di Leao

Ogni sforzo è chiaramente alle ultime due partite di campionato. Al Milan mancano quattro punti (meno se l’Inter dovesse compiere un passo falso) per realizzare un sogno, in cui nessuno credeva ad inizio stagione. Lo Scudetto è ad un passo e non sono ammesse distrazioni.

Asse Milan-Mendes: da Leao a Sanches e Asensio
Leao e Maldini ©LaPresse

Per il passaggio di proprietà bisognerà attendere il termine del campionato, così come per i primi colpi di calciomercato. In realtà Maldini e Massara sono a lavoro da mesi per rafforzare una squadra che ha bisogno di alcuni innesti per puntare ancora più in alto. Le idee sono chiare e la dirigenza rossonera si è portata avanti, mettendo praticamente le mani su Botman e Origi. Accordi trovati con i calciatori e fumata bianca in arrivo.

Calciomercato Milan, Sanches si avvicina

Asse Milan-Mendes: da Leao a Sanches e Asensio
Renato Sanches ©LaPresse

Ma il terzo colpo è in canna e ve lo stiamo raccontando da tempo. Stiamo parlando chiaramente di Renato Sanches, per il quale c’è stata un’accelerata importante nelle ultime settimane. Il costo del cartellino non è mai stato un problema: il Lille lo lascia andare per meno di 20 milioni visto il contratto in scadenza fra poco più di un anno, il 30 giugno 2023. Il Milan, ricordiamolo, ha provato a prendere il portoghese già a gennaio ma senza successo.

I colloqui con il suo agente, Jorge Mendes, non sono mai cessati. Si è parlato di tanti club interessati, come la Juventus, ma la squadra rossonera è stata sempre la priorità. Ora le parti sono davvero vicine: intesa a circa 4/5 milioni di euro netti a stagione. Ben lontani dai 7 milioni di cui si parlava nei mesi scorsi.

Jorge Mendes può davvero giocare un ruolo fondamentale nel calciomercato rossonero. I rapporti tra il Milan e il famose agente portoghese sono ottimi. Rapporti che sono destinati a migliorare, con il club italiano sempre più in alto in Italia e in Europa.

Milan, Leao la partita più importante

Asse Milan-Mendes: da Leao a Sanches e Asensio
Leao e Maldini ©LaPresse

Parlando di Mendes non puoi non prendere in considerazione un’altra partita, forse la più importante, che il Milan ha voglia di vincere, quella del rinnovo di Rafael Leao.

Anche ieri, su Instagram, l’attaccante, vero trascinatore della squadra, di Pioli, si è detto felice in rossonero. La voglia di proseguire con il Diavolo c’è: il classe 1999 vuole scrivere nuove pagine di storia col Milan.

Serve chiaramente il rinnovo: in inverno tutto sembrava fatto, accordo sui 4,5 milioni di euro netti a stagione ma le firme non sono arrivate. Servirà trattare e alzare l’asticella. Spingersi un po’ oltre. per blindarlo La crescita di Leao è sotto gli occhi di tutti e i grandi club, come il Psg, ci stanno facendo più che un pensiero.

Per il Milan, Leao è incedibile. Rappresenta il presente e il futuro della squadra ma serve un sforzo maggiore, rispetto a quello pensato qualche mese fa. Toccherà alla nuova proprietà mettere nero su bianco: d’altronde presentarsi con la cessione di Leao non sarebbe il miglior biglietto da visita. E’ chiaro che se dovesse arrivare un’offerta superiore agli 80 milioni qualche riflessione andrebbe fatta, come è giusto che sia.

Oggi, però, Paolo Maldini e Frederic Massara, guardano, con ottimismo, solo al rinnovo. Fa passare l’estate senza le firme sarebbe rischioso (il contratto scade il 30 giugno 2024). Con la chiusura del campionato e del caso Sporting (sono attese novità nei prossimi giorni), tutto sarà più chiaro.

Con Mendes, se l’asse dovesse davvero rafforzarsi, attenzione ad un terzo affare. Il Milan, non è più un segreto, ha messo gli occhi su Asensio, che da poco è passato nella scuderia del portoghese. Maldini si è mosso in prima persona per capire la fattibilità dell’operazione. Il talento spagnolo ha un contratto fino al 30 giugno 2023. Si sta parlando di rinnovo con il Real ma la firma non è arrivata.

Una nuova avventura all’estero lo stuzzica. Un Milan più ambizioso, con una proprietà ricca, potrebbe essere il posto giusto da dove ripartire ma i rossoneri sono stati avvisati: servono almeno 7 milioni di euro netti a stagione per ottenere il sì di Asensio.

Con Mendes, dunque, un passo alla volta: la priorità assoluta è il rinnovo di Leao, sapendo che Renato Sanches si sta avvicinando. Per sognare il grande colpo ci sarà tempo.