Inter, Milan e Juventus pronte alla rivoluzione: ecco chi dirà addio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:55

Da Alexis Sanchez a Zlatan Ibrahimovic passando per Alex Sandro: tutti gli addii certi e probabili della prossima estate di calciomercato di Inter, Juventus e Milan

Il finale di stagione si sta avvicinando con la lotta per il titolo del campionato italiano di Serie A ancora terribilmente in bilico.

Inter, Juventus e Milan: quanti addii
Sanchez, Sandro e Ibrahimovic © LaPresse

In testa alla classifica troviamo ancora il Milan di Stefano Pioli, con 68 punti all’attivo. Al secondo posto ecco l’Inter di Simone Inzaghi a 66, con una partita da recuperare contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. In terza piazza ecco il Napoli di Luciano Spalletti, a pari punti proprio con la Beneamata, mentre al quarto posto ecco la Juventus di Massimiliano Allegri, ad appena sei punti dal Milan e che può ancora credere nel sogno scudetto, che sembrava soltanto un miraggio nei mesi di ottobre e novembre. In ogni caso, questa stagione può essere la chiusa per molte avventure e tanti protagonisti che hanno animato i piani alti della Serie A nelle ultime annate. Fra Inter, Juventus e Milan infatti, diversi giocatori potrebbero dire addio. Da Alexis Sanchez a Zlatan Ibrahimovic passando per Alex Sandro e Giorgio Chiellini: le ultime notizie di calciomercato sugli addii delle big

Calciomercato Juventus, quanti giocatori in bilico

La Juve non molla: il big a zero non ha ancora firmato
Allegri © LaPresse

Partendo dalla Juventus di Massimiliano Allegri, sono diversi i big in bilico in vista della prossima stagione. Una certezza però c’è: Paulo Dybala non vestirà la maglia della Vecchia Signora anche nella prossima stagione. L’argentino, in scadenza di contratto, non farà più parte del progetto tecnico bianconero ed attenzione anche all’Inter e al Milan per il suo futuro. Un altro giocatore in uscita è senza dubbio Alex Sandro, terzino sinistro brasiliano in scadenza nel 2023. L’ex giocatore del Porto sembra ormai ai margini soprattutto per le prestazioni offerte e l’addio è molto vicino. Andranno invece fatte delle riflessioni sul futuro di Arthur, centrocampista arrivato dal Barcellona e connazionale di Alex Sandro. L’interno della Juventus non ha mai veramente convinto e alla giusta offerta potrebbe salutare.

Inoltre, ci sono ancora due nomi che peseranno molto sul futuro della Juventus. Il primo è legato al futuro di Giorgio Chiellini. Il difensore centrale e capitano del club piemontese è ancora combattutto fra il ritiro e l’andare avanti per un’altra stagione. Il secondo profilo porta invece al nome di Alvaro Morata. L’attaccante spagnolo, per continuare con la Juventus, dovrebbe essere riscattato dall’Atletico Madrid per una cifra di circa 20 milioni di euro, ma restano ancora dei dubbi.

Inter e Milan, quanti cambi sul Naviglio: pronte due rivoluzioni

Partiamo dall’Inter. In casa nerazzurra, l’instant team costruito da Antonio Conte per lo scudetto dello scorso anno è pronto ad essere rifondato. Sono molti gli addii sul taccuino di Beppe Marotta, ad della Beneamata. La lista è folta: Ranocchia, Kolarov, Vecino sono in scadenza di contratto; Vidal, Gagliardini e Sanchez potrebbero invece salutare ad un anno dal termine dell’accordo. Insomma, una vera e propria rifondazione a centrocampo, con la situazione Handanovic che sarà da chiarire al termine della stagione, dopo il verdetto scudetto.

Milan, gli addii per Maldini
Paolo Maldini © LaPresse

In casa Milan il nome che tiene banco è quello di Zlatan Ibrahimovic. Il centravanti svedese, più volte fermo ai box in questa stagione, sembra ormai al capolinea della sua carriera e la mancata qualificazione al mondiale della sua Svezia potrebbe essere un altro incentivo per appendere gli scarpini al chiodo. Non solo, anche in casa rossonera ci sono degli addii a parametro zero: stiamo parlando di Franck Kessie e Alessio Romagnoli. Infine, resta da definire il futuro di Brahim Diaz che, se dovesse continuare su questo spartito di rendimento, difficilmente verrà riscattato dal Real Madrid di Florentino Perez, che ha comunque il diritto di recompra sull’ex giocatore del Manchester City.