Juventus, summit decisivo: doppia uscita e altro colpaccio | C’è l’ultimatum

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39

La Juventus non si ferma sul calciomercato, quando ormai il gong finale si avvicina. Summit per due uscite e un nuovo arrivo in entrata

Dusan Vlahovic, un nome da scandire a chiare lettere, sillaba per sillaba. Le labbra che si accorciano e poi ritraggono, come in un’esultanza. Come il fascino e poi il salto e l’urlo. I tifosi bianconeri sono in estasi, ancora. Inutile nascondersi: il colpo in attacco, e l’articolo determinativo è d’obbligo, ha scosso l’universo della Vecchia Signora, in una stagione nata male e con pochi gol, poche esultanze appunto.

Juventus, summit decisivo: doppia uscita e altro colpaccio | C'è l'ultimatum
Allegri © LaPresse

Ma il calciomercato non lascia tempo per la gioia (e a volte ci si pente pure), ma solo a nuovi colpi o sacrifici indispensabili. Per questo, quando il countdown che segnerà la fine della sessione invernale si avvicina sempre di più allo zero, Cherubini & Co. lavorano a diverse uscite. E non si può che partire da Dejan Kulusevski. L’ex Parma è nella rosa dei nomi in partenza nel centrocampo della Juventus, su cui abbiamo fatto il punto nelle ultime ore. Sullo svedese è forte il pressing del Tottenham di Antonio Conte, ma anche lui è saltato fuori in un summit più ampio.

Calciomercato Juventus, da Arthur a Kulusevski: summit con l’Arsenal

Calciomercato Juventus, da Arthur a Kulusevski: summit con l'Arsenal
Arthur © LaPresse

Kulusevski resta, quindi, forte come nome in uscita con direzione Premier, come vi abbiamo raccontato anche nella giornata di ieri. Ma non solo. Come riportato dal ‘Corriere dello Sport’, non si è parlato solo dell’ex Atalanta ma anche di Arthur, da diverso tempo in ottica Arsenal. Un vero e proprio summit con i Gunners in cui è rispuntato fuori anche il nome di Pierre-Emerick Aubameyang, ora in odore di Barcellona. Fumata nera, comunque, anche se il calciatore da tempo ha accettato l’ipotesi inglese. Per il brasiliano la Juventus non si muove: no al prestito secco. L’Arsenal dovrà rilanciare per arrivare al calciatore che i bianconeri valutano 45 milioni di euro. Eppur si muove, tra summit e ultimatum, ma nulla si smuove. Almeno per il momento, e manca sempre meno al gong finale.