Addio Milan, l’annuncio dell’agente lo porta in Spagna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:40

Arriva l’annuncio dell’agente che porta il difensore in Spagna, possile addio al Milan dopo le recenti trattative

Il Milan si allontana da Sven Botman, difensore classe 2000 del Lille. Come anticipato dalla nostra redazione, l’olandese è complicato da raggiungere a gennaio perché la sua squadra è disposta a privarsene solo in caso di offerta davvero irrinunciabile, a titolo definitivo oppure in prestito con obbligo di riscatto.

Paolo Maldini ©LaPresse

Il Milan, dal canto suo, può anche tentare la strada dell’acquisto definitivo, ma il budget a disposizione di Maldini e Massara sembra non superi i 20 milioni di euro. Troppo poco per far vacillare il club transalpino, che partiva da una valutazione di 30-35 milioni, cifra alla quale si è avvicinato il Newcastle, finora considerato il concorrente più pericoloso per il giovane talento. Dalla Spagna, però, giungono nuove indiscrezioni. L’agente Pedro Bravo, intervistato da ‘El Chiringuito tv’, ha parlato in modo chiaro: “Botman si adatterebbe al Siviglia“. Il super agente sembra dunque convinto che anche Monchi lo abbia inserito nel suo radar.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Inter, Juventus e Milan: tappa italiana per l’agente di Alvarez

Calciomercato Milan, anche il Siviglia su Botman

Calciomercato Milan, nuova offensiva del Newcastle per Botman
Sven Botman ©LaPresse

Francesco Miniero dell’agenzia Muy Manero che rappresenta il millennial olandese di recente ha parlato a CM.IT: “Credo che il costo possa superare anche i 30 milioni, poi per le richieste tocca al Lille. Il ragazzo sta facendo davvero bene, se poi le pretendenti sono tante, il prezzo può lievitare ancora di più. Ad oggi, considerando l’importanza del calciatore e la necessità dovuta all’infortunio di Kjaer, l’unico a poter provare ad acquistarlo a gennaio in Italia è il Milan”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Dybala traballa | Vendetta all’Inter e ‘scippo’ al Milan

LA CRESCITA – “Il ragazzo sta avendo una crescita esponenziale, iniziai a proporlo in Italia quando non aveva ancora il contratto da professionista e si poteva comprare con 200/250 mila euro”.