Dalla Spagna: scambio secco con Morata | C’è il via libera della Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58

Alvaro Morata è tornato alla Juventus nell’estate 2020 in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro. Ora l’attaccante vuole il Barcellona

Morata è ancora alle dipendenze della Juventus non per sua espressa volontà, ma perché Allegri ha bloccato la sua partenza. Una partenza con destinazione Barcellona, col quale l’attaccante aveva pressoché raggiunto un’intesa prima del veto del tecnico.

Calciomercato Juventus, Morata al Barcellona: scambio a zero
Alvaro Morata ©LaPresse

Allegri ha detto no alla cessione del classe ’92 perché non gli sono state date garanzie circa l’arrivo alla Continassa di un sostituto all’altezza. Il livornese gradirebbe un centravanti già pronto, meglio ancora se già conoscitore della Serie A.

Al di là di Vlahovic, un nome irraggiungibile perlomeno in questa finestra invernale, il preferito di Allegri è Mauro Icardi. Il problema è che il club presieduto da Andrea Agnelli lo prenderebbe solo in prestito con diritto, mentre il Paris Saint-Germain se ne priverebbe solo a titolo definitivo o con un obbligo di riscatto. A livello contabile le due formule sono la stessa cosa. Anche lo stesso bomber argentino ex Inter, che ha un contratto fino al 2024 da 12 milioni coi bonus, non intende muoversi da Parigi senza avere la garanzia del riscatto.

Ecco in breve la spiegazione sul perché Morata sia ancora alla Juventus, la quale di certo non eserciterà l’opzione per il riscatto fissata a 35 milioni di euro. Nel frattempo, però, ne ha spesi 20 per il doppio prestito. Lo spagnolo spera però ancora nel trasferimento, idem Xavi che ha individuato nell’ex Real Madrid il profilo migliore per rinforzare il reparto avanzato.

In Spagna danno ancora possibile l’operazione, addirittura ‘El Nacional’ parla di un clamoroso scambio tra lui e Ousmane Dembele. Il francese è in scadenza a giugno e, a quanto pare, non intenzionato a rinnovare. Così il Barça onde evitare di perderlo a zero, parliamo pur sempre del secondo acquisto più caro (140 milioni di circa) della sua storia, può offrirlo alla Juve per avere in cambio il tanto desiderato Morata.

Uno scambio che è un po’ più arzigogolato di quello che viene presentato, anzitutto perché il madrileno è ancora di proprietà dell’Atletico. Comunque il sito catalano dà la Juve disponibile a fare questo affare, mentre ieri il connazionale ‘Sport’ ha parlato di un possibile preaccordo già firmato con una tra Manchester United e, appunto, Juventus.

LEGGI ANCHE >>> Inter e Milan appaiate, Juventus quarta da sola | Classifica senza VAR

Calciomercato, Juventus-Dembele è un matrimonio impossibile

Calciomercato Juventus, Morata al Barcellona: scambio a zero
Ousmane Dembele ©LaPresse

A rischio di essere smentiti, ma il rischio rasenta davvero lo zero, è impossibile che la Juventus possa accettare questo scambio. In generale che possa mettere le mani su Dembele, il quale ha uno stipendio di circa 12 milioni di euro. Ovvero ben oltre i nuovi paletti fissati dalla dirigenza, nello specifico dall’Ad Arrivabene con l’obiettivo di dare una sistemata ai disastrati conti su cui ha avuto una grossa incidenza l’operazione Cristiano Ronaldo.

Dembele ne vorrà anche di più di 12, senza contare le commissioni per il suo agente e il fatto che è spesso e volentieri infortunato. In questo ricorda un po’ Dybala, col quale la Juve sta giocando al ribasso sul fronte rinnovo. Insomma parliamo di un profilo che una Juve intenzionata ad abbassare il monte stipendi non può certo prendere in considerazione. La Juve come le altre big italiane.