L’ex ‘distrugge’ la Juventus: “Inferiore al Sassuolo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13

Girone di andata ben al di sotto le aspettative per tutta la Juventus e in particolare l’attacco bianconero: la sentenza dell’ex

È già vigilia di campionato per la Juventus di Massimiliano Allegri. Domani sera, all’Allianz Stadium, i bianconeri ospiteranno l’Udinese per mettersi subito alle spalle la cocente sconfitta in Supercoppa contro l’Inter di Simone Inzaghi.

L'ex 'distrugge' la Juventus: "Inferiore al Sassuolo"
Massimiliano Allegri © LaPresse

Riparte la rincorsa di Dybala e compagni verso la zona Champions League. Proprio il numero 10 bianconero continua però a far parlare di sé anche in sede di mercato. Come raccontato da Calciomercato.it, Dybala non ha ancora preso alcuna decisione di non rinnovare con la Juventus, come circolato negli ultimi giorni in Argentina. La sua priorità è sempre stata rinnovare con il club bianconero che, dal canto suo, non può permettersi di perderlo a parametro zero. Rinnovo a parte, l’argentino è ora chiamato a trascinare l’attacco della Juve che continua a faticare. A tal proposito, a ‘La Gazzetta dello Sport’, Massimo Mauro si è espresso così sugli attacchi della Serie A: “Prima, l’Inter. Seconda, l’Atalanta. Terzi alla pari Napoli e Milan. E prima della Juve, nella mia classifica, c’è anche il Sassuolo“.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | La Juventus e l’idea Loftus-Cheek: la situazione. Tutti gli aggiornamenti

Juventus, Massimo Mauro sull’attacco dei bianconeri

L'ex 'distrugge' la Juventus: "Inferiore al Sassuolo"
Massimo Mauro © LaPresse

L’ex bianconero ha poi proseguito: “Il futuro per me non può che essere questo: una sola punta, Dybala o Morata, e tanti centrocampisti per le incursioni. La Juve non può permettersi due punte e nemmeno l’aggressione alta. Ieri quando ha provato a pressare uomo contro uomo nella metà campo avversaria ha fatto male: non ha uomini mentalmente predisposti al quel lavoro. Mollano. Non hanno intensità, caparbietà”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Agenzia Botman: “Lui al Milan, ecco ostacoli e condizioni”

Infine, sui singoli: “Morata non è un killer d’area. Kean ha tantissimi limiti, a volte fatica anche a stoppare la palla. Io giocherei con Dybala centravanti, anche perché non sta bene e si vede. Fisicamente soffre troppo. Mi chiedo, quale squadra non fa giocare il suo leader in una Supercoppa? Questa è la misura dei problemi fisici di Dybala oggi”.