Cristiano Ronaldo, trattativa per la rescissione: destinazione scelta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01

Il campione è pronto a rescindere il proprio contratto senza la qualificazione in Champions League. Il Psg la probabile destinazione

Cristiano Ronaldo ha lasciato la Juventus in estate, approdando al Manchester United, con la speranza di tornare a vincere. La stagione con la maglia dei Red Devils non sta andando come il portoghese si aspettava. In Champions League c’è stata la qualificazione agli Ottavi di finale, dove il portoghese se la vedrà contro l’Atletico Madrid.

Calciomercato, possibile rescissione per Cristiano Ronaldo - 20221401 - calciomercato.it
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, confessione Allegri: può rompere con Dybala

In Premier League, invece, la testa della classifica, occupata dai cugini del City, dista ben 22 punti (la squadra di Guardiola ha giocato due partite in più). Troppi, tanti punti che non lasciano sereno Cristiano Ronaldo.

Il titolo è praticamente sfumato. L’obiettivo de Red Devils è la qualificazione in Champions League, ora lontana 6 punti. Dall’Inghilterra – come riporta Indykaila News – il Manchester United e i rappresentanti del campione portoghese sarebbero in trattativa per rescindere il contratto in estate, qualora non dovesse arrivare la qualificazione alla competizione europea più importante. I bookmakers si sono già scatenati e per loro la squadra favorita ad accogliere Ronaldo è il Psg.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Contatti Newcastle-Fiorentina per Milenkovic: c’è l’apertura dei viola

Cristiano Ronaldo, voglia di vincere

Calciomercato, possibile rescissione per Cristiano Ronaldo -  20221401 - calciomercato.it
Cristiano Roanldo ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Nani torna in Italia | UFFICIALE l’approdo al Venezia

Intervenuto ai microfoni di Espn Brasil, Cristiano Ronaldo, ha parlato dei prossimi impegni con la sua Nazionale, ribadendo, inoltre – se mai ce ne fosse stato bisogno – la sua voglia di vincere:” Spero che il Manchester United possa raggiungere il livello che i tifosi si aspettano perché se lo meritano. Io sono qui per provare a vincere, non voglio arrivare sesto o settimo”.

Testa al Portogallo – “Sarebbe una cosa troppo triste, e dura da accettare, se non riuscissimo a qualificarci per i Mondiali – Afferma il portoghese ai microfoni di Espn Brasil -. Nel calcio, come nella vita attraversiamo tutti dei momento difficili, ma ciò che conta è avere la capacità di superarli. E noi sappiamo che avremo dei confronti molto difficili, il primo dei quali contro la Turchia. Se vinceremo, credo che poi troveremo l’Italia. Vedremo, ma so che a marzo ci faremo trovare ben preparati: sarà una battaglia, e una grande sfida da gustare per i tifosi”.